Discussione:
ext2 o ext4, questo e' il problema
(troppo vecchio per rispondere)
Yoda
2017-06-21 19:22:56 UTC
Permalink
Raw Message
- Devo utilizzare un hd da 2 tera, ancora da partizionare.
- Uso solo Linux, Debian oldstable (jessie) qui, la' mettero' la
stretch, e nessun altro sistema operativo.
- Dunque tutte e solo partizioni Linux.
- Ho un gruppo di continuita' gigante, dunque niente blackout.

Con queste premesse, potete dirmi e consigliarmi tra installare
in tutte il fs ext2, in alcune ext2 in altre ext4, in tutte ext4?

In particolare mi risulta, ma non mi e' ben chiaro come, che attualmente
l'ext2 in realta' e' un ext4 senza il jurnal (lo dice anche dmesg da
piu' d'un anno).

Insomma vorrei sapere quali sono /concretamente/ i vantaggi e gli
svantaggi dell'uno e dell'altro, perche' se la gestione e' ugualmente
pefetta e manca solo il jurnal, allora io del jurnal non me ne faccio
nulla e velocizzo mettendo l'ext2, e poi soprattutto snellisco tutta
la gestione.

In particolare: che voi sappiate, e' curato allo stesso modo anche
l'ext2, che penso che ormai non l'usa piu' nessuno o quasi?

Grazie in anticipo per ogni consiglio o info
--
bye, Yoda
Lutrin
2017-06-21 19:41:37 UTC
Permalink
Raw Message
e' curato allo stesso modo anche l'ext2, che penso che ormai non l'usa
piu' nessuno o quasi?
[...]
io lo uso! :-)

personalmente utilizzo ext2 per formattare chiavette usb (più robusto di
FAT visto anche he utilizzo solo linux e che comunque potrei pur sempre
accedere ai dati con un cd live in caso di emergenza), ext2 lo utilizzo
anche nel file di salvataggio di puppy linux 3.01 (resiste dal 2007!)

per le partizioni con dati di sistema o più importanti, utilizzo ext3
(solo perché con puppy 3.01 non posso usare ext4 senza ricompilare il
kernel, ma tu puoi usare ext4 tranquillamente), solo accertati che sia
impostato a

data=journal

o almeno

data=ordered

perché per un certo lasso di tempo che io ricordi, era impostato a

data=writeback

e dunque potenzialmente esponeva a corruzione del journal

personalmente (ma è solo una mia abitudine, ci sarà qualcuno più
tecnicamente accorsato di me sull'argomento), utilizzo ext2 su supporti
dove prevedo di scrivere poco (più che altro per conservare dati cui
accedere in lettura e per scrivervi poco o nulla in più) e ext3/ext4 con
journal nella situazione contraria
--
Puppy Linux wiki: http://dokupuppylinux.info
Puppy Linux Forum: http://www.italianpuppy.org/
Windows me genuit, Ubuntu rapuere / tenet nunc Puppy Linux...
dropbox 2GB free - http://db.tt/Vc6IeN4
Piergiorgio Sartor
2017-06-21 19:56:01 UTC
Permalink
Raw Message
On 2017-06-21 21:41, Lutrin wrote:
[...]
Post by Lutrin
personalmente utilizzo ext2 per formattare chiavette usb (più robusto di
FAT visto anche he utilizzo solo linux e che comunque potrei pur sempre
accedere ai dati con un cd live in caso di emergenza), ext2 lo utilizzo
anche nel file di salvataggio di puppy linux 3.01 (resiste dal 2007!)
Su chiavette USB, se usate solo con Linux,
conviene usare f2fs, che e` fatto apposta
per quel tipo di dispositivi.

bye,
--
piergiorgio
Piergiorgio Sartor
2017-06-21 19:55:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Yoda
- Devo utilizzare un hd da 2 tera, ancora da partizionare.
- Uso solo Linux, Debian oldstable (jessie) qui, la' mettero' la
stretch, e nessun altro sistema operativo.
- Dunque tutte e solo partizioni Linux.
- Ho un gruppo di continuita' gigante, dunque niente blackout.
Con queste premesse, potete dirmi e consigliarmi tra installare
in tutte il fs ext2, in alcune ext2 in altre ext4, in tutte ext4?
Di solito, salvo casi particolari, si usa ext4.

Un caso anomalo e` /boot, dove sarebbe meglio
avere ext2 e/o mount r/o oppure mount sync.
Questo nel caso si intenda usare suspend2disk.
Post by Yoda
In particolare mi risulta, ma non mi e' ben chiaro come, che attualmente
l'ext2 in realta' e' un ext4 senza il jurnal (lo dice anche dmesg da
piu' d'un anno).
Insomma vorrei sapere quali sono /concretamente/ i vantaggi e gli
svantaggi dell'uno e dell'altro, perche' se la gestione e' ugualmente
pefetta e manca solo il jurnal, allora io del jurnal non me ne faccio
nulla e velocizzo mettendo l'ext2, e poi soprattutto snellisco tutta
la gestione.
Il journal serve per velocizzare i reboot dopo
un crash, dato che non serve fare il filesystem
check, basta un roll-back del journal.
Post by Yoda
In particolare: che voi sappiate, e' curato allo stesso modo anche
l'ext2, che penso che ormai non l'usa piu' nessuno o quasi?
Credo che il codice sia lo stesso, piu` o meno.

Ad ogni modo, non vedo perche` rinunciare al journal,
hai particolari problemi prestazionali?

Se dovessi fare HDD recording, potrei capire, ma nei
casi comuni non credo vi siano problemi.

bye,
--
piergiorgio
Enrico Bianchi
2017-06-22 09:36:49 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Piergiorgio Sartor
Un caso anomalo e` /boot, dove sarebbe meglio
avere ext2 e/o mount r/o oppure mount sync.
Ma nemmeno, oramai usare ext2 ha senso solo se devi montare la partizione su di
un sistema che non viene aggiornato dal 2001
Post by Piergiorgio Sartor
Il journal serve per velocizzare i reboot dopo
un crash, dato che non serve fare il filesystem
check, basta un roll-back del journal.
Il journal serve per preservare l'integrità dei dati da possibili problemi
dovuti a kernel panic, spegnimenti improvvisi, cavallette
Post by Piergiorgio Sartor
Se dovessi fare HDD recording, potrei capire, ma nei
casi comuni non credo vi siano problemi.
Anche in questo caso, non ha senso usare ext2 rispetto a ext4

Enrico
Ammammata
2017-06-22 09:50:13 UTC
Permalink
Raw Message
Il giorno Thu 22 Jun 2017 11:36:49a, *Enrico Bianchi* ha inviato su
Post by Enrico Bianchi
cavallette
locusts, nell'originale, non grasshoppers
poi fanno parte dello stesso sottordine, ma era giusto per puntualizzare
--
/-\ /\/\ /\/\ /-\ /\/\ /\/\ /-\ T /-\
-=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- - -=-
Post by Enrico Bianchi
http://www.bb2002.it :) <<<<<
........... [ al lavoro ] ...........
Piergiorgio Sartor
2017-06-22 16:13:49 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Enrico Bianchi
Post by Piergiorgio Sartor
Un caso anomalo e` /boot, dove sarebbe meglio
avere ext2 e/o mount r/o oppure mount sync.
Ma nemmeno, oramai usare ext2 ha senso solo se devi montare la partizione su di
un sistema che non viene aggiornato dal 2001
Ha senso, perche` il journal puo` essere
un problema per il suspend2disk.
Post by Enrico Bianchi
Post by Piergiorgio Sartor
Il journal serve per velocizzare i reboot dopo
un crash, dato che non serve fare il filesystem
check, basta un roll-back del journal.
Il journal serve per preservare l'integrità dei dati da possibili problemi
dovuti a kernel panic, spegnimenti improvvisi, cavallette
Non preserva nessuna integrati dei dati,
preserva *solo* la consistenza.

In caso di crash, non e` detto che si trovino
gli stessi file, si trova *solo* un filesystem
che e` consistente, tutto qui.
Post by Enrico Bianchi
Post by Piergiorgio Sartor
Se dovessi fare HDD recording, potrei capire, ma nei
casi comuni non credo vi siano problemi.
Anche in questo caso, non ha senso usare ext2 rispetto a ext4
Invece ha senso, perche` lo streaming in
scrittura e` alterato dall'aggiornamento
del journal, quindi c'e` il rischio di
perdere dati.

bye,
--
piergiorgio
Enrico Bianchi
2017-06-23 08:17:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Piergiorgio Sartor
Ha senso, perche` il journal puo` essere
un problema per il suspend2disk.
Guarda, le uniche informazioni in merito che ho trovato sono relative a
Slackware 12.1 che montava un kernel 2.6.24.25 (la preistoria insomma).
Pertanto, mi viene da dire che o il problema sia stato risolto, o anche
in questo caso si sta parlando di leggende metropolitane
Post by Piergiorgio Sartor
preserva *solo* la consistenza.
Hai ragione, errore mio
Post by Piergiorgio Sartor
Invece ha senso, perche` lo streaming in
scrittura e` alterato dall'aggiornamento
del journal, quindi c'e` il rischio di
perdere dati.
Non ha senso perché anche in ext4 è possibile disabilitare il journal:
https://ext4.wiki.kernel.org/index.php/Ext4_Howto#.22No_Journaling.22_mode

Enrico
Piergiorgio Sartor
2017-06-23 16:47:04 UTC
Permalink
Raw Message
On 2017-06-23 10:17, Enrico Bianchi wrote:
[...]
Post by Enrico Bianchi
Post by Piergiorgio Sartor
Invece ha senso, perche` lo streaming in
scrittura e` alterato dall'aggiornamento
del journal, quindi c'e` il rischio di
perdere dati.
https://ext4.wiki.kernel.org/index.php/Ext4_Howto#.22No_Journaling.22_mode
Mi sono spiegato male, credo.

Il discorso che facevo non era ext4 vs. ext2,
che, credo, siano proprio lo stesso codice.

Ma journal vs. non journal.

Vi sono situazioni, forse rare, dove il journal
e` un intoppo, non un vantaggio.

bye,
--
piergiorgio
Enrico Bianchi
2017-06-25 14:56:16 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Piergiorgio Sartor
Il discorso che facevo non era ext4 vs. ext2,
Penso che non fosse chiara, o che più probabilmente non avevo chiare le tue
parole, perché l'avevo intesa come ext4 vs ext2. Ora è più chiara
Post by Piergiorgio Sartor
che, credo, siano proprio lo stesso codice.
Penso che all'epoca si sia fatto un clone del codice e si sia partito da lì
per aggiungere funzionalità, tenendo però distinti i vari branch, ovvero ext3
è il codice di ext2 più aggiunte, mentre ext4 è il codice di ext3 più modifiche
e aggiunte

Enrico
Enrico Bianchi
2017-06-22 09:28:58 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Yoda
Con queste premesse, potete dirmi e consigliarmi tra installare
in tutte il fs ext2, in alcune ext2 in altre ext4, in tutte ext4?
Usa solo ed esclusivamente ext4
Post by Yoda
In particolare mi risulta, ma non mi e' ben chiaro come, che attualmente
l'ext2 in realta' e' un ext4 senza il jurnal (lo dice anche dmesg da
piu' d'un anno).
Ext4 non è solo ext2 con il journaling. E anche solo per questo motivo,
vuoi ext4 e non ext2
Post by Yoda
Insomma vorrei sapere quali sono /concretamente/ i vantaggi e gli
svantaggi dell'uno e dell'altro,
I vantaggi di ext4 rispetto a ext2 sono che con il journal se manca la corrente
non ti si spacca il file system. I vantaggi di ext4 rispetto a ext2 sono che
un fsck non dura mesi. I vantaggi di ext4 rispetto a ext2 sono che ext4 è una
evoluzione di ext2, che porta un grosso numero di migliorie e che rimanere con
un vecchio file system oramai manutenuto solo per motivi legacy non ha più
alcun senso

Enrico
Civetta
2017-06-22 10:34:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Enrico Bianchi
I vantaggi di ext4 rispetto a ext2 sono che con il journal
ho letto che il journal è sconsigliato per dischi ssd, abbrevia la vita
delle celle.

E' vero ?
Enrico Bianchi
2017-06-22 10:38:51 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Civetta
ho letto che il journal è sconsigliato per dischi ssd, abbrevia la vita
delle celle.
E' vero ?
No, hai letto cazzate

Enrico
Civetta
2017-06-22 11:21:24 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Enrico Bianchi
Post by Civetta
ho letto che il journal è sconsigliato per dischi ssd, abbrevia la vita
delle celle.
E' vero ?
No, hai letto cazzate
è vero che si consiglia TRIM per ssd e che con ext4 per attivarlo
bisogna da root


tune2fs -o discard /dev/sdX

oppure mettere discard nel fstab ?
Enrico Bianchi
2017-06-22 12:27:33 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Civetta
tune2fs -o discard /dev/sdX
Per questo ci sono varie scuole di pensiero. Una è abilitare il discard in fase
di mount (o con il comando che hai citato, o con l'opzione da mettere in fstab),
un'altra è fare un fstrim una volta a settimana (basta una entry in crontab),
una terza ancora è fregarsene come faccio io

Enrico
Piergiorgio Sartor
2017-06-22 20:40:57 UTC
Permalink
Raw Message
On 2017-06-22 13:21, Civetta wrote:
[...]
Post by Civetta
è vero che si consiglia TRIM per ssd e che con ext4 per attivarlo
bisogna da root
tune2fs -o discard /dev/sdX
oppure mettere discard nel fstab ?
Come ha gia` scritto Enrico, si puo` fare
in fstab, e quindi c'e` sempre, oppure ci
sono cronjob gia` pronti.

In Fedora c'e` fstrim.timer che chiama, credo
una volta la settimana, fstrim.service.

Il problema di alcune SSD e` che ad ogni TRIM
possono "rallentare", anche bloccarsi per alcuni
secondi, per cui non conviene farlo ad ogni "rm",
solo una volta ogni tanto (una volta la settimana).

D'altro canto, alcune partizioni potrebbero
funzionare anche con "discard" in fstab.
Se, per esempio, si scrive / cancella solo
ogni tanto.

bye,
--
piergiorgio
Civetta
2017-06-23 04:13:41 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Piergiorgio Sartor
Il problema di alcune SSD e` che ad ogni TRIM
possono "rallentare", anche bloccarsi per alcuni
secondi, per cui non conviene farlo ad ogni "rm",
solo una volta ogni tanto (una volta la settimana).
c' è un modo, un test per capire se un ssd ha questo problema ?
Piergiorgio Sartor
2017-06-23 16:49:25 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Civetta
Post by Piergiorgio Sartor
Il problema di alcune SSD e` che ad ogni TRIM
possono "rallentare", anche bloccarsi per alcuni
secondi, per cui non conviene farlo ad ogni "rm",
solo una volta ogni tanto (una volta la settimana).
c' è un modo, un test per capire se un ssd ha questo problema ?
Non saprei, ma direi che non e` interessante
(per il discorso dello scopo del TRIM).
Tra l'altro credo che sia una cosa che affligge
un po' tutti i SSD. Chi piu`, chi meno.

Nel dubbio, si fa il TRIM settimanale e la
cosa finisce in quel modo.

Farlo ad ogni "rm" o write non cambia molto
per quanto riguarda la durata del SSD.

Tra l'altro, se si scrive e cancella davvero
molto, allora conviene usare altri accorgimenti.

bye,
--
piergiorgio
Civetta
2017-06-24 11:29:47 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Piergiorgio Sartor
Nel dubbio, si fa il TRIM settimanale e la
cosa finisce in quel modo.
volevo metterlo in /etc/cron.weekly/ ma in ubuntu 17.04 c' è di default....
Piergiorgio Sartor
2017-06-24 12:06:34 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Civetta
Post by Piergiorgio Sartor
Nel dubbio, si fa il TRIM settimanale e la
cosa finisce in quel modo.
volevo metterlo in /etc/cron.weekly/ ma in ubuntu 17.04 c' è di default....
Si, come gia` scritto, in varie distribuzioni
vi sono pronti cronjob per questa situazione.

Fedora usa systemd, con fstrim.timer, che chiama
fstrim.service (che fa il TRIM).

bye,
--
piergiorgio
Alessandro Selli
2017-06-22 15:31:11 UTC
Permalink
Raw Message
Il giorno Thu, 22 Jun 2017 12:34:14 +0200
Post by Civetta
Post by Enrico Bianchi
I vantaggi di ext4 rispetto a ext2 sono che con il journal
ho letto che il journal è sconsigliato per dischi ssd, abbrevia la vita
delle celle.
E' vero ?
Era vero nei primi SSD, che avevano un ciclo di scritture ridotto prima
che le celle si rovinavano e non avevano un firmware particolarmente
intelligente di allocazione e mappatura dei blocchi. Il journal occupa una
frazione piccola dello spazio formattato del filesystem ed è aggiornato ad
ogni scrittura/modifica del FS, è quindi un'area che è particolarmente
bersagliata dalle scritture. Ma:

1) gli SSD moderni hanno grandemente ridotto l'ususa da scrittura delle celle;
2) i firmware che gestiscono gli SSD moderni usano algoritmi di allocazione e
mappatura dei blocchi che distribuiscono in modo trasparente al driver del
disco la collocazione dei blocchi dati da scrivere, proprio per
distribuire le scritture quanto più omogeneamente possibile - in senso
statistico - sul dispositivo SSD.


Ciao,
--
Alessandro Selli http://alessandro.route-add.net
VOIP SIP: ***@ekiga.net
Chiavi PGP/GPG keys: B7FD89FD, 4A904FD9
Alessandro Selli
2017-06-22 15:24:23 UTC
Permalink
Raw Message
Il giorno Wed, 21 Jun 2017 19:22:56 +0000 (UTC)
Post by Yoda
- Devo utilizzare un hd da 2 tera, ancora da partizionare.
- Uso solo Linux, Debian oldstable (jessie) qui, la' mettero' la
stretch, e nessun altro sistema operativo.
- Dunque tutte e solo partizioni Linux.
- Ho un gruppo di continuita' gigante, dunque niente blackout.
Con queste premesse, potete dirmi e consigliarmi tra installare
in tutte il fs ext2, in alcune ext2 in altre ext4, in tutte ext4?
In tutte ext4.
Post by Yoda
In particolare mi risulta, ma non mi e' ben chiaro come, che attualmente
l'ext2 in realta' e' un ext4 senza il jurnal (lo dice anche dmesg da
piu' d'un anno).
No, ci sono varie differenze. La più rilevante che adesso mi viene in
mente, journal a parte, è l'algoritmo di allocazione dei blocchi: in ext2, se
scrivi un file da 8M (ossia, i dati sono già tutti nel buffer di scrittura),
l'algoritmo di allocazione blocchi va in esecuzione 2048 volte. Nell'ext4
invece una sola volta.
Post by Yoda
Insomma vorrei sapere quali sono /concretamente/ i vantaggi e gli
svantaggi dell'uno e dell'altro, perche' se la gestione e' ugualmente
pefetta e manca solo il jurnal, allora io del jurnal non me ne faccio
nulla e velocizzo mettendo l'ext2, e poi soprattutto snellisco tutta
la gestione.
L'ext2 è obsoleto sotto più punti di vista e in ogni caso, visto che il
driver del kernel per ext2, ext3 e ext4 è lo stesso, non hai vantaggi nello
scegliere il FS che disabilita la maggior parte delle caratteristiche
avanzate del driver. Se non usi il journal (ma perché mai?) allora usa ext4
disabilitando il journal:

mke2fs.ext4 -O ^has_journal /dev/sd..
Post by Yoda
In particolare: che voi sappiate, e' curato allo stesso modo anche
l'ext2, che penso che ormai non l'usa piu' nessuno o quasi?
Da qualche anno il driver per tutti gli ext* è lo stesso, che disattiva
automaticamente le caratteristiche mancanti nelle versioni più vecchie del FS
se gli è richiesto di gestire un filesystem più vecchio dell'ext4.


Ciao,
--
Alessandro Selli http://alessandro.route-add.net
VOIP SIP: ***@ekiga.net
Chiavi PGP/GPG keys: B7FD89FD, 4A904FD9
Yoda
2017-06-22 18:21:58 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Alessandro Selli
Il giorno Wed, 21 Jun 2017 19:22:56 +0000 (UTC)
Post by Yoda
Insomma vorrei sapere quali sono /concretamente/ i vantaggi e gli
svantaggi dell'uno e dell'altro, perche' se la gestione e' ugualmente
pefetta e manca solo il jurnal, allora io del jurnal non me ne faccio
nulla e velocizzo mettendo l'ext2, e poi soprattutto snellisco tutta
la gestione.
L'ext2 è obsoleto sotto più punti di vista e in ogni caso, visto che il
driver del kernel per ext2, ext3 e ext4 è lo stesso, non hai vantaggi nello
scegliere il FS che disabilita la maggior parte delle caratteristiche
avanzate del driver. Se non usi il journal (ma perché mai?) allora usa ext4
mke2fs.ext4 -O ^has_journal /dev/sd..
!! Questo e' proprio uno splendido sogno! grazie!!

(sai tra l'altro io non devo sospendere niente, m'ero dimenticato
di dirlo: e' un computer fisso, un tower gigante, non un portatile)

Circa il "perche' mai" che mi chiedi: non sopporto che faccia un sacco
di cose (con l'aggravante che non so neppure cosa siano.. vabbe' potrei
sempre documentarmi) che sono /totalmente/ inutili, tutta fatica e uso
sprecati! E poi non vorrei proprio vedere quando vado in LXDE che mi
chiede se voglio gestire la sospensione o monitorare il jurnal.

Grazie di nuovo e anche agli altri con risposte che m'avevano gia'
praticamente convinto a scegliere l'ext4 -- ciao a tutti!
--
bye, Yoda
Enrico Bianchi
2017-06-23 08:22:49 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Yoda
Circa il "perche' mai" che mi chiedi: non sopporto che faccia un sacco
di cose (con l'aggravante che non so neppure cosa siano.. vabbe' potrei
sempre documentarmi) che sono /totalmente/ inutili, tutta fatica e uso
sprecati!
Quindi disabiliti una cosa *decisamente* utile perché credi che sia
/totalmente/ inutile? Ma di cosa stiamo parlando? E, ancora, stai montando un
pc del 1992?
Post by Yoda
E poi non vorrei proprio vedere quando vado in LXDE che mi
chiede se voglio gestire la sospensione o monitorare il jurnal.
La gestione del journal è *totalmente* trasparente al sistema, non c'entra
nulla con la sospensione e non necessita di essere monitorato

Enrico
Yoda
2017-06-23 10:15:42 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Enrico Bianchi
Post by Yoda
Circa il "perche' mai" che mi chiedi: non sopporto che faccia un sacco
di cose (con l'aggravante che non so neppure cosa siano.. vabbe' potrei
sempre documentarmi) che sono /totalmente/ inutili, tutta fatica e uso
sprecati!
Quindi disabiliti una cosa *decisamente* utile perché credi che sia
/totalmente/ inutile? Ma di cosa stiamo parlando?
Ho chiesto proprio queste info: perche' e' utile, per fare cosa e' utile,
cosa perdo e cosa guadagno se lo disabilito.

Ad usare l'ext2 ci avrei rinunciato, visto che dalle risposte mi veniva
detto che era inferiore anche come struttura di FS e che era del tutto
obsoleto, mantenuto solo per legacy.

Ma quando Alessandro S. m'ha detto ch'era possibile usare l'ext4 senza
il journaling non m'e' sembrato vero!

A me risulta (ma, da questo che mi dici, sembra proprio che io sono
in grosso errore) questo seguente:

1. Perche' e' utile: nei blackout. Per non perdere dati non ancora
scritti su disco, e per non avere indirizzi errati di file su disco
(inode da aggiustare con e2fsck) a causa delle directory staccate
senza prima smontarle.

2. Per far cosa e' utile: per aggiornare istantaneamente(?), cioe'
scrivere subito su disco anziche' in memoria e in qualche modo che
non so evitare gli errori degli inode.

3. Cosa perdo se lo disabilito: nulla che m'interessi, perche' a me
i blackout non possono capitare e il suspend non lo uso-userei-usero'
mai (almeno qui sul pc fisso).

4. Cosa guadagno se lo disabilito: facilmente anche in prestazioni,
ma cetamente evito che vengano fatte tutte le cose elencate in 1-2.

Grazie se mi puoi dire dove sbaglio!
Post by Enrico Bianchi
E, ancora, stai
montando un pc del 1992?
Si' e no.. pero' e' vero che ho ancora il floppy 3.5, il 5 e 1/4 ce
l'avevo ancora qualche anno fa, ma la mobo attuale (intel) ha un bios
che me ne pilota solo uno:-( il tower pero' e' proprio fine anni '90,
ha ancora le viti non le slitte a scatto che fanno adesso - per carita'!
Il prossimo vorrei trovarlo in alluminio, anche se e' vero che l'acciaio
trattato - m'hanno detto - ha una conducibilita' forse maggiore.
Post by Enrico Bianchi
Post by Yoda
E poi non vorrei proprio vedere quando vado in LXDE che mi
chiede se voglio gestire la sospensione o monitorare il jurnal.
La gestione del journal è *totalmente* trasparente al sistema, non
c'entra nulla con la sospensione e non necessita di essere monitorato
Mah.. sara' certamente cosi', pero' con KDE era una lotta a coltello
per farlo smettere di monitorarmi tutto (nepomuk & C.). LXDE e' tutta
un'altra amministrazione, si configura con file-testo, e la prima cosa
che gli faccio e' di disabilitare la gestione energia e il monitoraggio
della cpu (nel caso per cpu e mem uso l'ottimo htop da riga di comando).
--
bye, Yoda
M_M
2017-06-23 12:29:59 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Yoda
3. Cosa perdo se lo disabilito: nulla che m'interessi, perche' a me
i blackout non possono capitare e il suspend non lo uso-userei-usero'
mai (almeno qui sul pc fisso).
Freeze sulla Stable non ti capitano mai?
Te lo chiedo perche` sono ripresi in questi ultimi giorni i normali
aggiornamenti dei pacchetti della Debian testing e proprio quest'oggi
dopo l'upgrade ho avuto un bel blocco che mi ha costretto a resettare;
certo in stable dovrebbero essere rari, pero` ...
Yoda
2017-06-23 14:07:57 UTC
Permalink
Raw Message
Post by M_M
Post by Yoda
3. Cosa perdo se lo disabilito: nulla che m'interessi, perche' a me
i blackout non possono capitare e il suspend non lo uso-userei-usero'
mai (almeno qui sul pc fisso).
Freeze sulla Stable non ti capitano mai?
Te lo chiedo perche` sono ripresi in questi ultimi giorni i normali
aggiornamenti dei pacchetti della Debian testing e proprio quest'oggi
dopo l'upgrade ho avuto un bel blocco che mi ha costretto a resettare;
certo in stable dovrebbero essere rari, pero` ...
Si', e' vero, rarissimamente m'e' capitato, l'ultima volta con KDE, la
precedente come un imbecille non m'ero accorto che, sempre su KDE, la
tasatiera era fuori uso.. semplicemente perche' s'era staccato il PS/2!
Pero' e' un rischio che corro volentieri, forse anche perche' in nessuna
di queste volte ho perso neppure il minimo file: tutte le lost+fond
sempre assolutamente vuote.
--
bye, Yoda
Piergiorgio Sartor
2017-06-23 17:07:39 UTC
Permalink
Raw Message
On 2017-06-23 12:15, Yoda wrote:
[...]
Post by Yoda
Ma quando Alessandro S. m'ha detto ch'era possibile usare l'ext4 senza
il journaling non m'e' sembrato vero!
Ma che fastidio ti da? Hai problemi cosi`
seri di trasferimento dati da rinunciare
a questa cosa?
Post by Yoda
A me risulta (ma, da questo che mi dici, sembra proprio che io sono
1. Perche' e' utile: nei blackout. Per non perdere dati non ancora
scritti su disco, e per non avere indirizzi errati di file su disco
(inode da aggiustare con e2fsck) a causa delle directory staccate
senza prima smontarle.
Non eviti di perdere dati o inode, eviti
di avere un filesystem *inconsistente*!
Quindi, al reboot, un roll-back ed e`
finita, invece di un check e relative
domande su cosa fare, alle quali quasi
nessuno sa rispondere.
Post by Yoda
2. Per far cosa e' utile: per aggiornare istantaneamente(?), cioe'
scrivere subito su disco anziche' in memoria e in qualche modo che
non so evitare gli errori degli inode.
No. Quello e` il mount "sync", che si puo`
usare, ma massacra le prestazioni.
Post by Yoda
3. Cosa perdo se lo disabilito: nulla che m'interessi, perche' a me
i blackout non possono capitare e il suspend non lo uso-userei-usero'
mai (almeno qui sul pc fisso).
Guadagni in tempi e facilita` di reboot
dopo uno shutdown sporco, qualunque cosa
questo sia.

E` come contestare le cinture di sicurezza
dell'auto. Non servono a niente, se non si
fanno incidenti, ti pare?
Il giorno che lo fai pero`, ti penti molto
amaramente di non averle avute.

Il journal e` lo stesso.
Non ti salva necessariamente la vita, ma
in molte situazioni aiuta.
Post by Yoda
4. Cosa guadagno se lo disabilito: facilmente anche in prestazioni,
ma cetamente evito che vengano fatte tutte le cose elencate in 1-2.
Ma cosa scrivi? Ma che cosa ci fai con il PC?
Che requisiti di prestazioni sono richiesti?

Perche` se hai problemi prestazionali, magari
conviene cercare un filesystem piu` veloce di ext.

Lo sai che tutte le scritture sono asincrone,
quindi vengono ottimizzate dal kernel, quindi
la perdita di prestazioni e` inesistente, in
uso "normale".
Post by Yoda
Grazie se mi puoi dire dove sbaglio!
Ti sei fissato su cose che non conosci.

Non romperti la testa, installa il default,
anche perche` se vi saranno problemi, avrai
piu` possibilita` di trovare qualcuno che
sia in grado di aiutarti.

Tra l'altro, prima di saltare sulla barca
delle prestazioni, forse ti converrebbe fare
dei test sul tuo sistema e verificare in modo
oggettivo se e dove vi siano problemi.

bye,
--
piergiorgio
Yoda
2017-06-23 18:18:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Piergiorgio Sartor
[...]
Post by Yoda
Ma quando Alessandro S. m'ha detto ch'era possibile usare l'ext4 senza
il journaling non m'e' sembrato vero!
Ma che fastidio ti da? Hai problemi cosi`
seri di trasferimento dati da rinunciare
a questa cosa?
Non ho un particolare interesse ad aumentare le prestazioni, e' un
fastisio mentale-istintivo: una macchina che fa cose inutili non mi
lascia tranquillo a livello psicologico. Non farei altro che pensare
a tutto quello che fa e che scrive inutilmente nei miei dischi.

Ho letto tutte le manpagine di mke2fs (la medesima di mkfs.ext4), di
mke2fs.conf, di ext4, il link che Enrico B. ti ha postato sul journal,
il file /etc/mke2fs.conf, tutti i vostri post, ma non riesco a trovare
le controindicazioni che mi dite.
Post by Piergiorgio Sartor
Non eviti di perdere dati o inode, eviti
di avere un filesystem *inconsistente*!
Quindi, al reboot, un roll-back ed e`
finita, invece di un check e relative
domande su cosa fare, alle quali quasi
nessuno sa rispondere.
Insomma: sapresti dirmi COSA succede se tolgo la corrente all'ext4 senza
journal? Voglio dire: all'ext2 non succedeva praticamente niente. Ora mi
dici che addirittura potrei perdere tutto il FS (per "inconsistenza"),
oppure capisco male io?

Comunque ci voglio pensare molto bene.

Ad essere sincero mi attira molto questa riga di comando, che ho gia'
dato per prova su una partizione in questo disco vecchio e dopo aver
sviscerato tutte le manpagine:

[~]root_#: mkfs.ext4 -O ^has_journal,^huge_file,^dir_nlink /dev/sdb2

Escluderei anche gli huge oltre 2 tera -- figurati 2 tera e' tutto il
disco! nonche' le 65 mila (sic!!) subdirectory d'ogni directory!

Grazie molte delle info e del tuo parere (anche degli esempi che mi fai
dopo: cinture etc., e che non riporto) -- ciao!


-snip-
Post by Piergiorgio Sartor
Ti sei fissato su cose che non conosci.
Vero! devo assolutamente informarmi a fondo; oppure subire il jourmal.
Post by Piergiorgio Sartor
Non romperti la testa, installa il default,
anche perche` se vi saranno problemi, avrai
piu` possibilita` di trovare qualcuno che
sia in grado di aiutarti.
Questo e' un altro ottimo motivo grazie e ariciao!
--
bye, Yoda
Piergiorgio Sartor
2017-06-23 19:10:39 UTC
Permalink
Raw Message
On 2017-06-23 20:18, Yoda wrote:
[...]
Post by Yoda
Non ho un particolare interesse ad aumentare le prestazioni, e' un
fastisio mentale-istintivo: una macchina che fa cose inutili non mi
lascia tranquillo a livello psicologico. Non farei altro che pensare
a tutto quello che fa e che scrive inutilmente nei miei dischi.
Fattene una ragione, non e` inutile.
E` una di quelle cose con curva negativa,
se tutto va bene sono inutili, se qualcosa
va storto se ne sente la mancanza.
Post by Yoda
Ho letto tutte le manpagine di mke2fs (la medesima di mkfs.ext4), di
mke2fs.conf, di ext4, il link che Enrico B. ti ha postato sul journal,
il file /etc/mke2fs.conf, tutti i vostri post, ma non riesco a trovare
le controindicazioni che mi dite.
Post by Piergiorgio Sartor
Non eviti di perdere dati o inode, eviti
di avere un filesystem *inconsistente*!
Quindi, al reboot, un roll-back ed e`
finita, invece di un check e relative
domande su cosa fare, alle quali quasi
nessuno sa rispondere.
Insomma: sapresti dirmi COSA succede se tolgo la corrente all'ext4 senza
journal? Voglio dire: all'ext2 non succedeva praticamente niente. Ora mi
Ecco, vedi, *per fortuna* non ti e` mai
successo praticamente niente.
Come dire, sono 20 anni che guido la
macchina e non ho mai avuto necessita`
delle cinture.
Post by Yoda
dici che addirittura potrei perdere tutto il FS (per "inconsistenza"),
oppure capisco male io?
Il problema e` che, dopo uno shutdown sporco,
il filesystem fa un check.
Se al momento del check ti chiede:

"vuoi correggere l'inode 12345?"
s/n

Tu cosa rispondi?

Secondo, se il filesystem ha tanti file, il
check puo` durare parecchio tempo.

Quindi, salvo specifiche controindicazioni,
conviene tenersi il journal.

[...]> Escluderei anche gli huge oltre 2 tera -- figurati 2 tera e' tutto il
Post by Yoda
disco! nonche' le 65 mila (sic!!) subdirectory d'ogni directory!
Ecco, con 65K directory, il journal ti
salva parecchi minuti di check.
Post by Yoda
Grazie molte delle info e del tuo parere (anche degli esempi che mi fai
dopo: cinture etc., e che non riporto) -- ciao!
Prego, felice che sia stato chiaro.
Post by Yoda
-snip-
Post by Piergiorgio Sartor
Ti sei fissato su cose che non conosci.
Vero! devo assolutamente informarmi a fondo; oppure subire il jourmal.
Dato che l'evoluzione di ext ha portato il
journal, e` molto probabile sia considerato
utile, altrimenti sarebbe come minimo opzionale.

Quindi, a meno di non avere particolari esigenze,
*non* conviene giocarci.

bye,
--
piergiorgio
Enrico Bianchi
2017-06-25 10:25:35 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Yoda
[~]root_#: mkfs.ext4 -O ^has_journal,^huge_file,^dir_nlink /dev/sdb2
Va beh, dopo questa è chiaro che non solo non sai cosa stai facendo, ma che
ti diverti a smontare le cose senza motivazione alcuna. Per riprendere
l'esempio che ti è stato fatto, sei uno di quelli che dopo aver comprato una
auto nuova smonta tutti gli airbag, il servosterzo e la marmitta catalitica
perché è convinto che non gli servono a nulla. A questo punto, buona fortuna,
il giocattolo è tuo e te lo gestisci come vuoi

Enrico
Yoda
2017-06-25 11:40:29 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Enrico Bianchi
Post by Yoda
[~]root_#: mkfs.ext4 -O ^has_journal,^huge_file,^dir_nlink /dev/sdb2
Va beh, dopo questa è chiaro che non solo non sai cosa stai facendo, ma
che ti diverti a smontare le cose senza motivazione alcuna. Per riprendere
l'esempio che ti è stato fatto, sei uno di quelli che dopo aver comprato
una auto nuova smonta tutti gli airbag, il servosterzo e la marmitta
catalitica perché è convinto che non gli servono a nulla. A questo punto,
buona fortuna, il giocattolo è tuo e te lo gestisci come vuoi
Molte grazie innanzi tutto per la risposta! ho chiesto proprio per
sapere.
Per il journaling adesso mi e' tutto chiaro, so piu' o meno cosa fa e
come lo fa e ho presente cosa rischio se lo escludo, d'altra parte e'
un rischio che corro da vent'anni [*].

L'esempio che fai dell'airbag e' azzeccatissimo, ma non cosi' gli altri
due del servosterzo e marmitta.
Puoi spiegarmi per qual buon motivo non dovrei disabilitare huge_file,
visto che serve per escludere la possibilita' di creare file di piu' di
2 tera e che il mio disco e' di 2 tera, dunque non ci sta pure volendo?

Per dir_nlink la situazione e' appena appena meno ovvia e certa, per un
generico utente Debian capisco che e' stato saggio includrla nel defaul,
ma io son sicurissimo che non faro' mai e poi mai piu' di 65 mila
subdirectory in nessuna delle mie directory -- figurati!

-----------
[*] C'e' una sola cosa che non ho capito bene e cerchero' info anche in
rete: mi e' stato detto (in questo thread) che l'ext4 senza journaling
in caso di blackout "perde consistenza", cioe' non rischierei di perder
solo qualche file, ma tutta una partizione? Con l'ext2 non era cosi'!
--
bye, Yoda
Valerio Vanni
2017-06-25 12:58:42 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Yoda
Puoi spiegarmi per qual buon motivo non dovrei disabilitare huge_file,
visto che serve per escludere la possibilita' di creare file di piu' di
2 tera e che il mio disco e' di 2 tera, dunque non ci sta pure volendo?
Che vantaggi porta la disabilitazione?
Post by Yoda
Per dir_nlink la situazione e' appena appena meno ovvia e certa, per un
generico utente Debian capisco che e' stato saggio includrla nel defaul,
ma io son sicurissimo che non faro' mai e poi mai piu' di 65 mila
subdirectory in nessuna delle mie directory -- figurati!
Idem: crea problemi l'opzione?
--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
Yoda
2017-06-25 13:48:07 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Valerio Vanni
Post by Yoda
Puoi spiegarmi per qual buon motivo non dovrei disabilitare huge_file,
visto che serve per escludere la possibilita' di creare file di piu' di
2 tera e che il mio disco e' di 2 tera, dunque non ci sta pure volendo?
Che vantaggi porta la disabilitazione?
Questo non lo so, posso solo dedurlo. Mi spiego.
1. Eventuali danni o sconvenienze a disabilitarla verrebbero marcati
nella manpagina.
2. Se fosse del tutto uguale indirizzare file > 2 tera, non sarebbe
un'opzione, sarebbe sempre usato tale indirizzamento.
3. Ho la gratuita(?) impressione che il FS risulti piu' snello, da cui
un possibile vantaggio anche in prestazioni.
4. Ho l'impressione che il default <abilitata> della Debian sia
conseguente al non dover cosi' distinguere, per una installazione ad
es. automatica, il caso di dischi > 2 tera, oramai sempre piu' comuni.

In altre parole, la domanda giusta secondo me e' l'opposta: Che vantaggi
porta un indirizzamento che anche volendo non posso usare, non avendo un
disco > 2 tera?
Post by Valerio Vanni
Post by Yoda
Per dir_nlink la situazione e' appena appena meno ovvia e certa, per un
generico utente Debian capisco che e' stato saggio includrla nel defaul,
ma io son sicurissimo che non faro' mai e poi mai piu' di 65 mila
subdirectory in nessuna delle mie directory -- figurati!
Idem: crea problemi l'opzione?
Problemi son sicuro (praticamente) di no, ma i motivi per disabilitarla
sono i medesimi del caso di huge_file.

Insomma il mio discorso e' un po' diverso dal "Se non c'e', non si
rompe" di Ford, perche' parliamo di due opzioni del tutto inutili.

Grazie dell'interessamento e fammi sapere cosa ne pensi ciao!
--
bye, Yoda
Enrico Bianchi
2017-06-25 14:52:25 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Yoda
[*] C'e' una sola cosa che non ho capito bene e cerchero' info anche in
rete: mi e' stato detto (in questo thread) che l'ext4 senza journaling
in caso di blackout "perde consistenza", cioe' non rischierei di perder
solo qualche file, ma tutta una partizione? Con l'ext2 non era cosi'!
Con ext2 era *esattamente* così, il motivo per cui non ti è mai capitato è
perché hai avuto culo. Culo. Ogni volta che ti si spegneva per motivi non
meglio precisati il pc per puro culo non ti si è mai sputtanata la partizione.
Ogni volta che hai dovuto fare un reset, il fato ha lanciato una monetina e
per puro culo è uscita sempre dal lato giusto. Ora ti si sta presentando
l'occasione di cambiare quella monetina con un dado da 20 in cui l'unico modo
per perdere è che esca 1 (perché intendiamoci, di infallibile c'è solo la
morte) e tu vuoi continuare a giocare con una monetina per motivi che non
stanno né in cielo né in terra. Come ho detto prima, fai te, non vale la pena
tentare di dissuaderti

Enrico
freefred
2017-06-25 16:30:19 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Enrico Bianchi
Post by Yoda
[*] C'e' una sola cosa che non ho capito bene e cerchero' info anche in
rete: mi e' stato detto (in questo thread) che l'ext4 senza journaling
in caso di blackout "perde consistenza", cioe' non rischierei di perder
solo qualche file, ma tutta una partizione? Con l'ext2 non era cosi'!
Con ext2 era *esattamente* così, il motivo per cui non ti è mai capitato è
perché hai avuto culo.
Quoto:-)

bye
--
"Non esiste alcun dio, ma non ditelo al mio domestico,
se no di notte viene ad uccidermi." - Voltaire
Alessandro Pellizzari
2017-06-23 20:30:07 UTC
Permalink
Raw Message
On 23/06/17 11:15, Yoda wrote:

Premettendo che ci sono diverse configurazioni del journal...
Post by Yoda
1. Perche' e' utile: nei blackout. Per non perdere dati non ancora
scritti su disco, e per non avere indirizzi errati di file su disco
(inode da aggiustare con e2fsck) a causa delle directory staccate
senza prima smontarle.
Non solo. Ricorda che in Linux tutto e` un file, comprese le directory.
Se salta la corrente (o si freeza il PC, o hai un kernel panic che
influenza i componenti che gestiscono il disco, o se la meccanica o
l'elettronica del disco hanno un problema, o se c'e` uno sbalzo di
corrente, o migliaia di altri casi) mentre aggiorna una directory, puoi
perdere l'intera directory con tutti i file all'interno.

Non e` garantito che e2fsck trovi i file.
Post by Yoda
2. Per far cosa e' utile: per aggiornare istantaneamente(?), cioe'
scrivere subito su disco anziche' in memoria e in qualche modo che
non so evitare gli errori degli inode.
No. Questo e` compito del sync, non del journal.
Il journal prima scrive i dati (o i metadati, dipende da come lo
configuri) nel journal, e poi aggiorna il file (o i metadati del file),
e per finire cancella il journal.

In questo modo se salta mentre scrive sul journal hai comunque la
versione vecchia dei dati. Se salta mentre copia riesce a recuperare i
dati dal journal. Se salta mentre cancella, semplicemente li cancella al
prossimo boot. In nessun caso hai corruzione della struttura del disco.
Post by Yoda
3. Cosa perdo se lo disabilito: nulla che m'interessi, perche' a me
i blackout non possono capitare e il suspend non lo uso-userei-usero'
mai (almeno qui sul pc fisso).
Il suspend non c'entra niente col journal. Viene fatto nella swap.

Se pensi che un UPS ti salvi dai blackout, buona fortuna.
Puo` essere difettoso l'UPS, puo` arrivargli una scarica che innesca lo
spegnimento automatico (gli APC hanno/avevano anche un selettore per
decidere quale sbalzo di voltaggio tollerare), puoi avere la batteria
esausta.

E, come detto, ci sono mille altri motivi per cui qualcosa puo` andare male.
Post by Yoda
4. Cosa guadagno se lo disabilito: facilmente anche in prestazioni,
ma cetamente evito che vengano fatte tutte le cose elencate in 1-2.
Puo` anche darsi che PERDI prestazioni disabilitandolo.

Per esempio se aggiorni molti metadati in poco tempo, accedi a un'area
di disco/SSD localizzata (il journal) abbassando i tempi di seek (che
non sono zero nemmeno nelle SSD), e puo` anche darsi che nel passaggio
journal->file il S.O. o il controller del disco/SSD riescano a
ottimizzare la serie di operazioni di aggiornamento, mentre senza
journal fai saltare il disco avanti e indietro.

Bye.
Yoda
2017-06-23 21:47:44 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Alessandro Pellizzari
Premettendo che ci sono diverse configurazioni del journal...
Potresti dirmi, se lo sai gia' (mi sembra che anche tu hai la Deb,
fai anche il testing se non mi sbaglio), com'e' la configurazione
nella stretch?
Post by Alessandro Pellizzari
Post by Yoda
1. Perche' e' utile: nei blackout. Per non perdere dati non ancora
scritti su disco, e per non avere indirizzi errati di file su disco
(inode da aggiustare con e2fsck) a causa delle directory staccate
senza prima smontarle.
Non solo. Ricorda che in Linux tutto e` un file, comprese le directory.
Si', e' una delle prime cose che ho imparato quando son passato dal
DOS-assemply a Linux-C.
Post by Alessandro Pellizzari
Se salta la corrente (o si freeza il PC, o hai un kernel panic che
Eheh.. SysRq
;^)
Post by Alessandro Pellizzari
influenza i componenti che gestiscono il disco, o se la meccanica o
l'elettronica del disco hanno un problema, o se c'e` uno sbalzo di
corrente, o migliaia di altri casi) mentre aggiorna una directory,
Ho a monte dell'UPS uno stabilizzatore a ferro mobile d'altri tempi
da 1000 W con assorbimento di sovratensioni di +- 25% ..pero' se
continui finisce che mi prendo un generatore diesel di sicurezza ;^)
Post by Alessandro Pellizzari
puoi perdere l'intera directory con tutti i file all'interno.
Non e` garantito che e2fsck trovi i file.
Post by Yoda
2. Per far cosa e' utile: per aggiornare istantaneamente(?), cioe'
scrivere subito su disco anziche' in memoria e in qualche modo che
non so evitare gli errori degli inode.
No. Questo e` compito del sync, non del journal.
Il journal prima scrive i dati (o i metadati, dipende da come lo
configuri) nel journal, e poi aggiorna il file (o i metadati del file),
e per finire cancella il journal.
In questo modo se salta mentre scrive sul journal hai comunque la
versione vecchia dei dati. Se salta mentre copia riesce a recuperare i
dati dal journal. Se salta mentre cancella, semplicemente li cancella al
prossimo boot. In nessun caso hai corruzione della struttura del disco.
[~]yoda_$: man metadati
Non c'e' il manuale per metadati
Cosa sono i metadati?
Post by Alessandro Pellizzari
Post by Yoda
3. Cosa perdo se lo disabilito: nulla che m'interessi, perche' a me
i blackout non possono capitare e il suspend non lo uso-userei-usero'
mai (almeno qui sul pc fisso).
Il suspend non c'entra niente col journal. Viene fatto nella swap.
Se pensi che un UPS ti salvi dai blackout, buona fortuna.
Puo` essere difettoso l'UPS, puo` arrivargli una scarica che innesca lo
spegnimento automatico (gli APC hanno/avevano anche un selettore per
decidere quale sbalzo di voltaggio tollerare), puoi avere la batteria
esausta.
Ahiahiahi.. vabbe' ho capito, comincio a guardare i prezzi del diesel!
Post by Alessandro Pellizzari
E, come detto, ci sono mille altri motivi per cui qualcosa puo` andare male.
Post by Yoda
4. Cosa guadagno se lo disabilito: facilmente anche in prestazioni,
ma cetamente evito che vengano fatte tutte le cose elencate in 1-2.
Puo` anche darsi che PERDI prestazioni disabilitandolo.
Per esempio se aggiorni molti metadati in poco tempo, accedi a un'area
di disco/SSD localizzata (il journal) abbassando i tempi di seek (che
non sono zero nemmeno nelle SSD), e puo` anche darsi che nel passaggio
journal->file il S.O. o il controller del disco/SSD riescano a
ottimizzare la serie di operazioni di aggiornamento, mentre senza
journal fai saltare il disco avanti e indietro.
Ecco, questo e' (per me) molto interessante, almeno capisco il
meccanisco con cui opera il journaling.
Dunque il danno della doppia scrittura resta localizzato in una ben
precisa area del disco fisso: il journal.

Grazie di tutte le info e ciao ..sento che pian piano mi sto sempre piu'
convertendo!
--
bye, Yoda
Yoda
2017-06-26 11:38:35 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Yoda
- Devo utilizzare un hd da 2 tera, ancora da partizionare.
-snip-

Ringrazio tutti per le risposte i pareri le info. Mettero' ext4 e con
tutto al default compreso in particolare il jornaling - ciao a tutti!
--
bye, Yoda
Loading...