Discussione:
Samba: la cartella "Documenti" sui client Windows deve risiedere sul server Samba...
(troppo vecchio per rispondere)
m
2010-06-09 09:45:46 UTC
Permalink
Ciao,

una domanda semplice: se si imposta un server Samba come PDC,
è possibile che gli utenti Windows abbiamo la cartella "Documenti"
direttamente sul server? Insomma, quando un utente si autentica
nel dominio se poi clicca sulla cartella "Documenti" dal menu Start o da
un altra posizione, verrà aperta automaticamente una directory sul
server Samba. In tal modo ogni documento che creerà sarà al sicuro e
sempre disponibile, qualsiasi pc utilizzi per autenticarsi.

Mi confermate tale possibilità?
Crononauta
2010-06-09 09:53:51 UTC
Permalink
Post by m
una domanda semplice: se si imposta un server Samba come PDC,
è possibile che gli utenti Windows abbiamo la cartella "Documenti"
direttamente sul server? Insomma, quando un utente si autentica
nel dominio se poi clicca sulla cartella "Documenti" dal menu Start o da
un altra posizione, verrà aperta automaticamente una directory sul
server Samba. In tal modo ogni documento che creerà sarà al sicuro e
sempre disponibile, qualsiasi pc utilizzi per autenticarsi.
Mi confermate tale possibilità?
Devi chiederlo sui gruppi di Windows.
Condividere una cartella con samba è banale.
A questo punto il problema è configurare il client Windows perché gli
utenti puntino a una cartella "Documenti" remota e non locale; che si
fa, ma non è un problema di Linux.
--
Massimo Bacilieri AKA Crononauta
Marco Mampreso
2010-06-09 09:56:08 UTC
Permalink
Devi abilitare i profili roaming cosicchè la directory "documents and
settings/utente",e quindi la dir "documenti" sia sul server.
Post by m
Ciao,
una domanda semplice: se si imposta un server Samba come PDC,
è possibile che gli utenti Windows abbiamo la cartella "Documenti"
direttamente sul server? Insomma, quando un utente si autentica
nel dominio se poi clicca sulla cartella "Documenti" dal menu Start o da
un altra posizione, verrà aperta automaticamente una directory sul
server Samba. In tal modo ogni documento che creerà sarà al sicuro e
sempre disponibile, qualsiasi pc utilizzi per autenticarsi.
Mi confermate tale possibilità?
--
Marco Mampreso
Slackware 12.2 - Kernel 2.6.27
Andrea B.
2010-06-10 13:14:55 UTC
Permalink
Post by m
Ciao,
una domanda semplice: se si imposta un server Samba come PDC,
è possibile che gli utenti Windows abbiamo la cartella "Documenti"
direttamente sul server? Insomma, quando un utente si autentica
nel dominio se poi clicca sulla cartella "Documenti" dal menu Start o da
un altra posizione, verrà aperta automaticamente una directory sul
server Samba. In tal modo ogni documento che creerà sarà al sicuro e
sempre disponibile, qualsiasi pc utilizzi per autenticarsi.
Mi confermate tale possibilità?
Si, si può ottenere in due modi
1) abilitando i roaming profile ed in questo caso vengono reindirizzate
sulla share profiles tutte le cartelle del profilo utente, c'è un
pochino da intrugliare ma niente di impossibile;

2) modificando nel registry la posizione della cartella "Documenti"
facendola puntare ad una share di rete.

Aggiungerei un terzo modo che è quello di spiegare agli utenti che i
documenti condivisi vanno messi in una apposita share di rete e non
nella directory "Documenti".

I documenti sul server sono "al sicuro" se esiste una procedura di
backup e qualcuno che la controlla ;)
m
2010-06-10 14:39:10 UTC
Permalink
Post by Andrea B.
Post by m
Ciao,
una domanda semplice: se si imposta un server Samba come PDC,
è possibile che gli utenti Windows abbiamo la cartella "Documenti"
direttamente sul server? Insomma, quando un utente si autentica
nel dominio se poi clicca sulla cartella "Documenti" dal menu Start o da
un altra posizione, verrà aperta automaticamente una directory sul
server Samba. In tal modo ogni documento che creerà sarà al sicuro e
sempre disponibile, qualsiasi pc utilizzi per autenticarsi.
Mi confermate tale possibilità?
Si, si può ottenere in due modi
1) abilitando i roaming profile ed in questo caso vengono reindirizzate
sulla share profiles tutte le cartelle del profilo utente, c'è un
pochino da intrugliare ma niente di impossibile;
2) modificando nel registry la posizione della cartella "Documenti"
facendola puntare ad una share di rete.
Aggiungerei un terzo modo che è quello di spiegare agli utenti che i
documenti condivisi vanno messi in una apposita share di rete e non
nella directory "Documenti".
Questa terza possibilità è valida se gli utenti
seguissero le indicazioni dell'amministratore della rete,
ma ciò non sempre avviene, anzi...

Per questo motivo è meglio predisporre i sistemi in modo
che il desktop e le sotto-cartelle di "Documents and settings"
(in Windows) siano allocate sul server Samba.
Post by Andrea B.
I documenti sul server sono "al sicuro" se esiste una procedura di
backup e qualcuno che la controlla ;)
Certamente. Il server ha anche un sistema raid 1.
jj
2010-06-10 15:37:50 UTC
Permalink
Post by m
Per questo motivo è meglio predisporre i sistemi in modo
che il desktop e le sotto-cartelle di "Documents and settings"
(in Windows) siano allocate sul server Samba.
Sarà.. io preferisco le semplici condivisioni a livello share con meno
"potenziali" rompimenti di coglioni per questioni di privacy e pippe
mentali varie da parte degli utenti..

scrippettino net use in un file .bat infilato in avvio automatico e
monta il disco Z: al boot, tasto destro sulla cartella Documenti e
inserisci il path Z: fatto!
Andrea B.
2010-06-10 17:31:08 UTC
Permalink
Post by m
Per questo motivo è meglio predisporre i sistemi in modo
che il desktop e le sotto-cartelle di "Documents and settings"
(in Windows) siano allocate sul server Samba.
Sono valutazioni che puoi fare solo tu: attenzione che con i roaming
tutto il contenuto del profilo viene caricato al logon e riscritto al
logout il che può essere piuttosto pesante se gli utenti hanno qualche
decina di film nella directory video e qualche GB di posta...
Post by m
Post by Andrea B.
I documenti sul server sono "al sicuro" se esiste una procedura di
backup e qualcuno che la controlla ;)
Certamente. Il server ha anche un sistema raid 1.
Ho voluto specificare dato che siamo su i.c.o.l.iniziare.
m
2010-06-11 15:26:16 UTC
Permalink
Post by Andrea B.
Post by m
Per questo motivo è meglio predisporre i sistemi in modo
che il desktop e le sotto-cartelle di "Documents and settings"
(in Windows) siano allocate sul server Samba.
Sono valutazioni che puoi fare solo tu: attenzione che con i roaming
tutto il contenuto del profilo viene caricato al logon e riscritto al
logout il che può essere piuttosto pesante se gli utenti hanno qualche
decina di film nella directory video e qualche GB di posta...
Viene caricato in locale sul computer client?
Cosa viene caricato? Il sistema di cui sopra non serve
per lavorare sempre sulle directory del server?
Post by Andrea B.
Post by m
Post by Andrea B.
I documenti sul server sono "al sicuro" se esiste una procedura di
backup e qualcuno che la controlla ;)
Certamente. Il server ha anche un sistema raid 1.
Ho voluto specificare dato che siamo su i.c.o.l.iniziare.
Giuseppe Della Bianca
2010-06-12 13:55:24 UTC
Permalink
m wrote:

]zac[
Post by m
Viene caricato in locale sul computer client?
Cosa viene caricato? Il sistema di cui sopra non serve
per lavorare sempre sulle directory del server?
]zac[

Prego documentarsi sul romaing profile di windows (che è una caratteristica
di windows supportata da samba).


Grossolamente il contenuto della document and settings dell'utente viene
sincronizzato localmente in fase di login e sul server in fase di logout e
questo potrebbe anche richiedere anche parecchi minuti.

Questo è l'unico modo per potere avere il proprio profilo utente usando un
qualsiasi computer della rete per effettuare il login.
jj
2010-06-12 14:11:43 UTC
Permalink
Post by Giuseppe Della Bianca
]zac[
Post by m
Viene caricato in locale sul computer client?
Cosa viene caricato? Il sistema di cui sopra non serve
per lavorare sempre sulle directory del server?
]zac[
Prego documentarsi sul romaing profile di windows (che è una caratteristica
di windows supportata da samba).
Grossolamente il contenuto della document and settings dell'utente viene
sincronizzato localmente in fase di login e sul server in fase di logout e
questo potrebbe anche richiedere anche parecchi minuti.
Questo è l'unico modo per potere avere il proprio profilo utente usando un
qualsiasi computer della rete per effettuare il login.
Vero, ma in ambito professionale c'è da dire che sono pochissime le
aziende in cui sta cosa sia utile, nella stragrande maggioranza dei casi
ogni dipendente ha una propria postazione in un proprio ufficio che non
condivide con altri colleghi (se non quelli che lavorano nello stesso
ufficio) quindi in genere sarebbe da preferirsi una condivisione a
livello "share" a mio avviso, soprattutto perché se si considera che il
90% e più delle mail ricevute sono semplice spam non si capisce perché
archiviarle occupando risorse server.

Concordi?

Continua a leggere su narkive:
Loading...