Discussione:
Virus e Linux - Accesso da root [ubuntu 8.10]
(troppo vecchio per rispondere)
Camaleonte
2009-02-15 10:56:53 UTC
Permalink
Sto tentando con molta pazienza e buona volontà, di documentarmi ed
imparare a districarmi tra i vari problemi che affliggono chi si cimenta
alla conoscenza di un nuovo S.O.

Provenendo da windows, dò per scontato che occorra un antivirus, ma per
Linux leggo sempre che non ce n'è bisogno. La domanda: ma esiste un
virus che manda in crash Linux? esiste sebbene in modo remoto questa
possibilità?

Io provai comunque ad installare clamav, ed a farlo girare anche...
quando provai ad aggiornare le definizioni però, mi chiese di farlo da
root. Ma da ubunto come si entra da root? utente:root e password? chi
mai l'ha settata?

Che forse l'antivirus serva qualora linux faccia da server per client
windows?

:-)
Davide Bianchi
2009-02-15 11:13:44 UTC
Permalink
Post by Camaleonte
Provenendo da windows, dò per scontato che occorra un antivirus, ma per
Linux leggo sempre che non ce n'è bisogno. La domanda: ma esiste un
virus che manda in crash Linux?
Si'. Di solito sta' seduto davanti alla tastiera.
Post by Camaleonte
esiste sebbene in modo remoto questa possibilità?
Esistono una serie di worm ed altre schifezze ma in genere richiedono
che a) un utente dotato di autorizzazioni di super-user li esegua o b)
che il sistema abbia gia' di suo un qualche servizio vulnerabile
(tipicamente, una versione di una qualche web-application bacata)
Post by Camaleonte
Io provai comunque ad installare clamav, ed a farlo girare anche...
quando provai ad aggiornare le definizioni però, mi chiese di farlo da
root.
In genere, clamav come altri 'demoni' deve usare il suo utente
predefinito, ma l'unico modo per avviare un demone e' da root. Il demone
poi "lascia" root per diventare il suo utente specifico.
Post by Camaleonte
Ma da ubunto come si entra da root?
Non ci si entra. Si usa "su".

Davide
--
I'm still waiting for the marketing slogan: Retry Reboot Reinstall
Reformat Redhat -- Alan
Camaleonte
2009-02-15 11:43:30 UTC
Permalink
Post by Davide Bianchi
Post by Camaleonte
Provenendo da windows, dò per scontato che occorra un antivirus, ma per
Linux leggo sempre che non ce n'è bisogno. La domanda: ma esiste un
virus che manda in crash Linux?
Si'. Di solito sta' seduto davanti alla tastiera.
e spero di non essere io ;-)
Post by Davide Bianchi
Post by Camaleonte
esiste sebbene in modo remoto questa possibilità?
Esistono una serie di worm ed altre schifezze ma in genere richiedono
che a) un utente dotato di autorizzazioni di super-user li esegua o b)
che il sistema abbia gia' di suo un qualche servizio vulnerabile
(tipicamente, una versione di una qualche web-application bacata)
web application vuol dire che il tramite principale potrebbe essere firefox?
Post by Davide Bianchi
Post by Camaleonte
Io provai comunque ad installare clamav, ed a farlo girare anche...
quando provai ad aggiornare le definizioni però, mi chiese di farlo da
root.
In genere, clamav come altri 'demoni' deve usare il suo utente
predefinito, ma l'unico modo per avviare un demone e' da root. Il demone
poi "lascia" root per diventare il suo utente specifico.
Post by Camaleonte
Ma da ubunto come si entra da root?
Non ci si entra. Si usa "su".
ok, si usa su, ma se io avvio clamav da grafica, poi come faccio ad
aggiornare? (non richiedo risposta, tanto l'ho disistallato) :-(
Post by Davide Bianchi
Davide
thanks :-)
Davide Bianchi
2009-02-15 12:04:01 UTC
Permalink
Post by Camaleonte
web application vuol dire che il tramite principale potrebbe essere firefox?
No. Firefox e' un client. Io sto parlando di server.
Post by Camaleonte
Post by Davide Bianchi
Non ci si entra. Si usa "su".
ok, si usa su, ma se io avvio clamav da grafica, poi come faccio ad
aggiornare?
Nello stesso modo.

Davide
--
Managers are those lusers who can tell you what to do and you kinda[3]
have to listen.
[3] I mean "kinda" in the "not really, in fact, not at all" mode.
--Chris Saunderson
Rama
2009-02-15 12:11:59 UTC
Permalink
Post by Camaleonte
ok, si usa su, ma se io avvio clamav da grafica, poi come faccio ad
aggiornare? (non richiedo risposta, tanto l'ho disistallato) :-(
penso si possa farlo avviandolo come sudo klamav (o il corrispondente in
altre interfacce);
in ogni modo puoi sempre attivare root con sudo passwd, cosa che credo
sia preferibile, continuo a ritenere l'uso del sudo ubuntesco insensato
e confusionario: che senso ha estenderlo a tutto? nelle distro normali
lo si setta per poche cose, tipo consentire all'utente normale di
gestire la connessione;

quanto all'antivirus per Linux e altri programmi anti-robaccia di solito
non si usano perché poco diffusi e ben poco virulenti, soprattutto se si
attuano precauzioni tipo non loggarsi come root, far girare meno servizi
possibili aperti verso l'esterno, ecc...
chiediti se hai davvero bisogno che girino apache, ssh e altro;
io da qlc mese ho solo syslog attivo e non sento la mancanza di altri
servizi, tranne quando devo stampare, ma nel caso mi basta lanciare cupsd;

più che dell'antivirus, mi preoccuperei di fare ogni tanto un controllo
del sistema con chkrootkit, rkhunter e simili;

r
--
votata l'aria del millennio: Erbarme dich,
dalla Passione secondo Matteo di JS Bach

Ramapage: http://umpf.net/
Camaleonte
2009-02-15 19:16:58 UTC
Permalink
Post by Rama
penso si possa farlo avviandolo come sudo klamav (o il corrispondente in
altre interfacce);
forse un giorno proverò :-(
Post by Rama
in ogni modo puoi sempre attivare root con sudo passwd, cosa che credo
sia preferibile, continuo a ritenere l'uso del sudo ubuntesco insensato
e confusionario: che senso ha estenderlo a tutto? nelle distro normali
lo si setta per poche cose, tipo consentire all'utente normale di
gestire la connessione;
questo non l'ho capito, vuoi dire, che differenza c'è tra sudo su e sudo
passwd?
Post by Rama
quanto all'antivirus per Linux e altri programmi anti-robaccia di solito
non si usano perché poco diffusi e ben poco virulenti, soprattutto se si
attuano precauzioni tipo non loggarsi come root, far girare meno servizi
possibili aperti verso l'esterno, ecc...
chiediti se hai davvero bisogno che girino apache, ssh e altro;
io da qlc mese ho solo syslog attivo e non sento la mancanza di altri
servizi, tranne quando devo stampare, ma nel caso mi basta lanciare cupsd;
più che dell'antivirus, mi preoccuperei di fare ogni tanto un controllo
del sistema con chkrootkit, rkhunter e simili;
trascrivo i servizi elencati, a dimostrazione della mia buona volontà :-)

1 Bus di comunicazione (dbus)
2 Gestione alimentazione (acpid)
3 Gestione dispositivi Bluetooth (bluetooth) questo sicuro potrei
disattivarlo, non ho il BT
4 Gestione impostazioni audio (alsa-utils) - non attivo
5 Gestione tasti scorciatoia (hotkey setup)
6 Gestione visualizzazione Braille (britty) - non attivo
7 Gestione accesso grafico (gdm)
8 Gestione frequenze CPU (powernowd)
9 Pianificazione azioni (anacron)
10 Pianificazione azioni (atd)
11 Registro attività del computer (klogd)
12 Registro attività del computer (sysklogd)
13 Scoperta servizio DNS multicast (avahi-deamon)
14 Supporto alle segnalazioni automatizzate di crash (apport)

Cosa dovrei disattivare? o tenere attivato?

:-)
Rama
2009-02-15 19:30:30 UTC
Permalink
Post by Camaleonte
questo non l'ho capito, vuoi dire, che differenza c'è tra sudo su e sudo
passwd?
l'ultima crea la pass di root e da quel momento puoi usarlo come nelle
altre distro:
su (per diventare root in una shell), kdesu programma (per lanciare un
programma in grafica come root) ecc...
Post by Camaleonte
Cosa dovrei disattivare?
il solo avahi, credo;
ma sei sicuro che sono questi i soli servizi attivi?
se è così Ubuntu è molto migliorata;

r
--
non volete spendere un soldo per i programmi? passate a Linux

http://www.umpf.net/ramapage/slack.htm
Camaleonte
2009-02-15 20:03:37 UTC
Permalink
Post by Rama
Post by Camaleonte
questo non l'ho capito, vuoi dire, che differenza c'è tra sudo su e
sudo passwd?
l'ultima crea la pass di root e da quel momento puoi usarlo come nelle
su (per diventare root in una shell), kdesu programma (per lanciare un
programma in grafica come root) ecc...
Post by Camaleonte
Cosa dovrei disattivare?
il solo avahi, credo;
ma sei sicuro che sono questi i soli servizi attivi?
se è così Ubuntu è molto migliorata;
r
solo questi, confermo, perché dici migliorata?

ciao adesso vado a fare un giro con un amico, a presto :-)
Rama
2009-02-15 20:09:52 UTC
Permalink
Post by Camaleonte
solo questi, confermo, perché dici migliorata?
perché l'ultima volta che l'ho provata ce n'era una marea;

r
--
tagliacutteggiate, prego
[firma 1.0 freeware auto-random mode]

Baudelaire e l'arte: http://umpf.net/
Camaleonte
2009-02-16 06:41:33 UTC
Permalink
Post by Rama
Post by Camaleonte
solo questi, confermo, perché dici migliorata?
perché l'ultima volta che l'ho provata ce n'era una marea;
r
ma tu hai la 8.10?
Rama
2009-02-16 11:33:44 UTC
Permalink
Post by Camaleonte
ma tu hai la 8.10?
niente *buntu: fino a quando l'ho provata l'ho trovata ben poco usabile;
credo che l'ultima versione sia stata una 7.x;

r
--
Il rock progressivo non è solo il rock sinfonico.

Ramapage: http://umpf.net/
Camaleonte
2009-02-17 07:56:14 UTC
Permalink
Post by Rama
Post by Camaleonte
ma tu hai la 8.10?
niente *buntu: fino a quando l'ho provata l'ho trovata ben poco usabile;
credo che l'ultima versione sia stata una 7.x;
r
e usi?
Rama
2009-02-17 11:51:34 UTC
Permalink
Post by Camaleonte
e usi?
Slackware di norma, Debian a 64 bit come distro di scorta e Archlinux
attualmente in prova ma che non sfigura affatto accanto alle precedenti;

r
--
tagliacutteggiate, prego
[firma 1.0 freeware auto-random mode]

tutto sui Pentangle: http://umpf.net/
nickerrante
2009-02-15 11:15:37 UTC
Permalink
Post by Camaleonte
Sto tentando con molta pazienza e buona volontà, di documentarmi ed
imparare a districarmi tra i vari problemi che affliggono chi si cimenta
alla conoscenza di un nuovo S.O.
Provenendo da windows, dò per scontato che occorra un antivirus,
Non e' cosi'.
Post by Camaleonte
ma per
Linux leggo sempre che non ce n'è bisogno.
Io non ne uso.
Post by Camaleonte
La domanda: ma esiste un
virus che manda in crash Linux? esiste sebbene in modo remoto questa
possibilità?
Esiste.
Post by Camaleonte
Io provai comunque ad installare clamav, ed a farlo girare anche...
quando provai ad aggiornare le definizioni però, mi chiese di farlo da
root. Ma da ubunto come si entra da root? utente:root e password? chi
mai l'ha settata?
NON si entra .

Il comando sudo a che serve secondo te ?
(man sudo + RTFM)
Post by Camaleonte
Che forse l'antivirus serva qualora linux faccia da server per client
windows?
Anche .
Camaleonte
2009-02-15 11:47:31 UTC
Permalink
Post by nickerrante
Post by Camaleonte
Sto tentando con molta pazienza e buona volontà, di documentarmi ed
imparare a districarmi tra i vari problemi che affliggono chi si cimenta
alla conoscenza di un nuovo S.O.
Provenendo da windows, dò per scontato che occorra un antivirus,
Non e' cosi'.
Post by Camaleonte
ma per
Linux leggo sempre che non ce n'è bisogno.
Io non ne uso.
Post by Camaleonte
La domanda: ma esiste un
virus che manda in crash Linux? esiste sebbene in modo remoto questa
possibilità?
Esiste.
nickerrante, perdonami se sembro polemico, ma le due risposte sembrano
incoerenti... da una parte ammetti che esite un virus che può
danneggiare il sitema, dall'altra che non lo utilizzi. Provo a
rispondermi da solo, vista l'esperienza che ho su windows :-)

Forse non ti metti nelle condizioni di prendere quel virus che crasha
Linux, e sei a posto ;-)
Post by nickerrante
Post by Camaleonte
Io provai comunque ad installare clamav, ed a farlo girare anche...
quando provai ad aggiornare le definizioni però, mi chiese di farlo da
root. Ma da ubunto come si entra da root? utente:root e password? chi
mai l'ha settata?
NON si entra .
Il comando sudo a che serve secondo te ?
(man sudo + RTFM)
vado dopo, adesso si avvicina il pollo (in brodo)
Post by nickerrante
Post by Camaleonte
Che forse l'antivirus serva qualora linux faccia da server per client
windows?
Anche .
ah...
nickerrante
2009-02-15 12:02:03 UTC
Permalink
Post by Camaleonte
Post by nickerrante
Esiste.
nickerrante, perdonami se sembro polemico, ma le due risposte sembrano
incoerenti...
Sembrano.
Post by Camaleonte
da una parte ammetti che esite un virus che può
danneggiare il sitema, dall'altra che non lo utilizzi. Provo a
rispondermi da solo, vista l'esperienza che ho su windows :-)
(che su linux vale<0)
Post by Camaleonte
Forse non ti metti nelle condizioni di prendere quel virus che crasha
Linux, e sei a posto ;-)
I "virus" [*] non si prendono,come gia' scritto da Davide,devi
esplicitamente cliccare (come root) su di un'eseguibile oppure usare il
sistema come root infischiandotene,se fai qualche scemenza come user
difficilmente riuscirai (nonostante il tuo impegno) a mettere in crisi il
sistema,al massimo ti giochi la tua /home con tutto cio' che contiene...
(ma devi impegnarti parecchio)


Aggiungo solo questo,amministro la mia distro da svariati anni senza mai
loggarmi come root,e la mia distro si amministra da shell per il 99%...

PS linux *NON* crasha praticamente mai.

[*] virus=malware in generale,virus,worm,rootkit,etc,etc.
Rama
2009-02-15 12:14:30 UTC
Permalink
Post by nickerrante
PS linux *NON* crasha praticamente mai.
allora soffro d'allucinazioni, ero convinto di averne avuti almeno qlc
centinaio in più che in XP (sulla vecchia macchina: un solo crash in
anni d'uso);

r
--
votata l'aria del millennio: Erbarme dich,
dalla Passione secondo Matteo di JS Bach

Ramapage: http://umpf.net/
nickerrante
2009-02-15 13:50:58 UTC
Permalink
Post by Rama
Post by nickerrante
PS linux *NON* crasha praticamente mai.
allora soffro d'allucinazioni, ero convinto di averne avuti almeno qlc
centinaio in più che in XP (sulla vecchia macchina: un solo crash in
anni d'uso);
La risposta e' nella tua frase precedente "sulla vecchia macchina: un solo
crash" ...
Giuseppe Della Bianca
2009-02-15 14:41:09 UTC
Permalink
Post by Rama
Post by nickerrante
PS linux *NON* crasha praticamente mai.
allora soffro d'allucinazioni, ero convinto di averne avuti almeno qlc
centinaio in più che in XP (sulla vecchia macchina: un solo crash in
anni d'uso);
r
Solo per pignoleria linux è solo il kernel, al massimo il s.o., non le
applicazioni, e avere centinai di chianti del kernel o del s.o. non è
sintomo di semplice alluciazioni ma di avere grossi problemi (quelo
citazione (a scanso di equivoci :P )).
Rama
2009-02-15 18:44:09 UTC
Permalink
Solo per pignoleria linux Ú solo il kernel, al massimo il s.o., non le
applicazioni, e avere centinai di chianti del kernel o del s.o. non Ú
sintomo di semplice alluciazioni ma di avere grossi problemi (quelo
citazione (a scanso di equivoci :P )).
non ho capito bene, cmq mi riferivo a crash di sistema (intendo quelli
che qlc guru mi ha detto si potrebbero risolvere se avessi un'altra
macchina connessa in remoto, così la soluzione sarebbe di comprarmi un
altro pc e farli lavorare in coppia :-) non delle applicazioni;
questo sia per Linux che per XP (che sulla nuova macchina è un disastro);

r
--
l'unica legge elettorale che funzionerebbe in Italia è quella che
prevede uno sbarramento al 70% di QI

Ramapage, Baudelaire, Pentangle: http://umpf.net/
nickerrante
2009-02-15 18:49:52 UTC
Permalink
Post by Rama
non ho capito bene, cmq mi riferivo a crash di sistema (intendo quelli
che qlc guru mi ha detto si potrebbero risolvere se avessi un'altra
macchina connessa in remoto,
L'hai gia',quella di tuo fratello,basta collegarle via ssh
Post by Rama
così la soluzione sarebbe di comprarmi un
altro pc e farli lavorare in coppia :-) non delle applicazioni;
questo sia per Linux che per XP (che sulla nuova macchina è un disastro);
Questo dovrebbe suggerirti che i problemi sono hardware e non software,al
tuo posto controllerei la ram e i dischi,oltre a tutte le impostazioni nel
bios.

Tradotto,quella macchina e' bacata,trova il colpevole,io sospetto fortemente
la ram , anche se memtest dovesse dare esito negativo,non e' detto che quel
tipo di ram sia compatibile al 100% con la mainboard (succede molto piu
spesso di quanto di pensi).
Rama
2009-02-15 19:13:23 UTC
Permalink
Post by nickerrante
Questo dovrebbe suggerirti che i problemi sono hardware e non software,al
tuo posto controllerei la ram e i dischi,oltre a tutte le impostazioni nel
bios.
ma no, se installo solo quello che mi serve (Civ3 e il programma per lo
scanner) e non vado in rete (fossi matto) non c'è problema ad usare XP;
Post by nickerrante
Tradotto,quella macchina e' bacata,trova il colpevole
mi sono espresso male: escludo difetti hw sia sulla vecchia che sulla
nuova macchina (che qlc elemento possa risultare indigesto a qlc distro
è un altro discorso);
i centinaia di crash si riferivano al fatto che avendo (avevo? mo' mi
sono calmato) l'hobby di provare molte distro Linux, e di tanto in tanto
qlc BSD, di crash ne ho sperimentati un bel po', anche in fase
d'installazione;
ma le distro hanno continuato a migliorare e la frequenza è molto
diminuita, quasi a zero per la mia distro di riferimento, la Slack:
l'ultimo l'ho avuto con la 12.0 al primo startx;

cmq quel che mi preme evidenziare è che affermazioni come "linux *NON*
crasha praticamente mai" oltre che essere infondate sono
controproducenti, cosa può pensare un novizio di fronte al primo crash?
che siamo una manica di fanatici che negano l'evidenza, credo;
sarebbe più aderente alla realtà dire che ogni OS ha i suoi pregi e
difetti e spetta ad ognuno soppesarli e decidere quale di essi fa al
caso suo;

r
--
non volete spendere un soldo per i programmi? passate a Linux

http://www.umpf.net/ramapage/slack.htm
nickerrante
2009-02-15 20:19:09 UTC
Permalink
Post by Rama
cmq quel che mi preme evidenziare è che affermazioni come "linux *NON*
crasha praticamente mai" oltre che essere infondate sono
controproducenti,
Allora riformulo, "linux non crasha praticamente mai ,sulle mie macchine"
ok ?
Post by Rama
cosa può pensare un novizio di fronte al primo crash?
Dai per scontato che ci sara' un primo crash,non e' detto,anzi e' poco
probabile.
Post by Rama
che siamo una manica di fanatici che negano l'evidenza, credo;
No,penseranno che per molti di noi il sistema funziona senza problemi.
Post by Rama
sarebbe più aderente alla realtà dire che ogni OS ha i suoi pregi e
difetti e spetta ad ognuno soppesarli e decidere quale di essi fa al
caso suo;
Sarebbe auspicabile cercare le cause di eventuali crash indipendentemente
dall'OS in uso,ricordo ora che ho avuto dei freeze durante il boot della
pessima ubuntu,la causa era il driver rt8180 della mia scheda wireless,lo
stesso modulo con altre (numerose) distro,live e/o installate, non ha mai
dato problemi.
Rama
2009-02-15 20:29:32 UTC
Permalink
Post by nickerrante
Allora riformulo, "linux non crasha praticamente mai ,sulle mie macchine"
bene;
Post by nickerrante
Dai per scontato che ci sara' un primo crash,non e' detto,anzi e' poco
probabile.
molto, in base alla mia esperienza;
tempo fa, con qls distro, mi bastava fare un Chiudi sessione in KDE per
avere un bel crash;
Post by nickerrante
Sarebbe auspicabile cercare le cause di eventuali crash indipendentemente
dall'OS in uso,
vabbe', ma parliamo di chi parte proprio da zero;
adesso so che se una distro si pianta durante l'installazione al 99% è
un problema acpi, per rimediare all'inaudito crash con startx sulla 12
mi è bastato lanciare prima xorgconfig, ma se capitavano ai miei inizi
sarebbe stato un bel problema risolverli;

r
--
tagliacutteggiate, prego
[firma 1.0 freeware auto-random mode]

Baudelaire e l'arte: http://umpf.net/
Camaleonte
2009-02-16 06:48:49 UTC
Permalink
Post by Rama
vabbe', ma parliamo di chi parte proprio da zero;
adesso so che se una distro si pianta durante l'installazione al 99% è
un problema acpi, per rimediare all'inaudito crash con startx sulla 12
mi è bastato lanciare prima xorgconfig, ma se capitavano ai miei inizi
sarebbe stato un bel problema risolverli;
si è vero che io parto da zero, ma sono in linea con il tuo modo di
esporre, senza togliere niente alle anche giuste considerazioni
personali di nickerrante. Ed in proposito espongo un caso. A volte il
wifi atheros dell'acer non ne vuole sapere di agganciarsi al router. Ho
provato a spegnere e riaccendere il router, pensando proprio che ubunto
non poteva certo essere lui la causa. E invece ho risolto solo
riavviando il S.O.

Questo me lo ha fatto già tre volte, e non so proprio perché. Il segnale
è sempre ok, e con la netgear esterna non l'aveva mai fatto.

Ho segnalato tanto per fare un esempio

ciao :-)
Antonio Macchi
2009-02-15 11:45:00 UTC
Permalink
Post by Camaleonte
Che forse l'antivirus serva qualora linux faccia da server per client
windows?
ho letto da qualche parte che e' cosi'
gli antivirus per linux servono solo per evitare di propagare virus per
windows

ubuntu di suo non consente di loggarsi come root... quindi devi per
forza usare su (sta per switch user... "su root" e, previa password,
diventi root)

oppure usare sudo... che fa piu' o meno la stessa cosa, solo per un
unico comando, terminato il quale ritorni subito ad essere un utente normale

- mai invocare mai il nome di root invano -



N.B.
la comunita' di appassionati di linux non vede l'ora che arrivi un nuovo
utente per poter scrivere RTFM, e per poter inviare il link
http://catb.org/~esr/faqs/smart-questions.html

RTFM sta per read the fucking manual... una cosa che dicevano i giganti
dei computer (E.Reymond) quando ricevevano domande dai principianti.


comunque su google trovi veramente di tutto e di piu'
buona fortuna
ciao
Camaleonte
2009-02-15 19:38:46 UTC
Permalink
Post by Antonio Macchi
ubuntu di suo non consente di loggarsi come root... quindi devi per
forza usare su (sta per switch user... "su root" e, previa password,
diventi root)
oppure usare sudo... che fa piu' o meno la stessa cosa, solo per un
unico comando, terminato il quale ritorni subito ad essere un utente normale
- mai invocare mai il nome di root invano -
N.B.
la comunita' di appassionati di linux non vede l'ora che arrivi un nuovo
utente per poter scrivere RTFM, e per poter inviare il link
Sono talmente indietro che nemmeno sapevo RTFM cosa significasse, ma mi
è venuto in mente traducendo dall'inglese ;-) facciamo lo spelling
radioamatoriale Romeo Tango Foxtrot Mike, niente male :-)
Post by Antonio Macchi
http://catb.org/~esr/faqs/smart-questions.html
dopo ci vado...
Post by Antonio Macchi
comunque su google trovi veramente di tutto e di piu'
buona fortuna
ciao
si lo so, google aiuta moltissimo, infatti sto visitando il sito icoli,
ma pare che sia più adeguato quello dedicato ad ubuntu, nel mio caso.

ciao
Norbert il COBOLdo
2009-02-15 11:19:24 UTC
Permalink
Post by Camaleonte
Provenendo da windows, dò per scontato che occorra un antivirus, ma per
Linux leggo sempre che non ce n'è bisogno. La domanda: ma esiste un
virus che manda in crash Linux? esiste sebbene in modo remoto questa
possibilità?
Si/no/dipende

Mi spiego un po' meglio. Esistono i rootkit (nati, se ho ben capito in
ambito unix e poi passati anche a windows).

Visto che, in ubuntu, si è soliti "fare le cose come utente normale"
(vedi sotto), il "virus" che riuscisse a entrare avrebbe solo il potere
dell'utente. "Solo" relativo. Perché se un maleware/virus/quelcheé
cancellasse i dati della home, potrebbe fare danni ingenti (non a me
personalmente - che backuppo)

Mi spiego: se un furfante dicesse a un niubbo poco accorto "caro niubbo,
esegui questo script pr risolvere il tuo problema con linux" e lo script
fosse un bel rm (con altre opzioni), il niubbo si troverebbe cn la /home
rasa al suolo.
E nessun antivirus, credo, potrebbe fare alcunché

Per cui, a mio avviso, più che un antivirus conviene tenere il cervello
ben sveglio e accettare programmi o script solo da fonti reputate sicure.
Può far danni anche il falso senso di sicurezza: "Che mi frega, c'ho
linux che è immune".
E' capitato e sicuramente capiterà che si scoprano gravi falle di
sicurezza in un programma di uso comune (chi ha detto ssh?) - e un
programma legittimo mal configurato *può* essere molto pericoloso

Per cui, ripeto: nessun senso di "sicurezza assoluta" e cervello acceso.
E leggere, studiare, informarsi. Come stai facendo, mi sembra
Post by Camaleonte
Io provai comunque ad installare clamav, ed a farlo girare anche...
quando provai ad aggiornare le definizioni però, mi chiese di farlo da
root. Ma da ubunto come si entra da root? utente:root e password? chi
mai l'ha settata?
Dipende dalle distribuzioni. Su Ubuntu quando si deve usare un comando
come amministratore si usa precederlo con "sudo" [esegui come super
utente - do as su] come nel caso del comando sudo aptitude update
Il sistema ti chiederà allora la password - la tua, non quella di root,
perché in fase di istallazione di Ubuntu, il primo utente creato è
automaticamente inserito nella tabella dei sudoers, coloro che possono
usare "sudo"
Post by Camaleonte
Che forse l'antivirus serva qualora linux faccia da server per client
windows?
Sostanzialmente si. Io ho installato clamav per poter controllare le due
o tre chiavi usb "promiscue" che ho; quelle chiavi che uso solo per
trasportare file tra pc (spesso windows) per evitare di passare, tramite
chiavetta, dei virus

D aterminale, prova a digitare man sudo - ti si aprirà la pagina del
manuale di sudo.

HTH

Buona domenica
--
Norbert il COBOLdo |Linux user #464864
E anche adesso una parte di me |
sorvola Dresda a quota 1 5 |www.mandos.it
(Pink Floyd) |www.proudneck.org
BudSpencer
2009-02-15 15:21:07 UTC
Permalink
Post by Norbert il COBOLdo
Per cui, a mio avviso, più che un antivirus conviene tenere il cervello
ben sveglio e accettare programmi o script solo da fonti reputate sicure.
Può far danni anche il falso senso di sicurezza: "Che mi frega, c'ho
linux che è immune".
E questo, aggiungo per Camaleonte, vale anche con Windows.
Che Linux per sua natura sia meno esposto a certi tipi di problemi è fuor
di dubbio, ma anche una macchina Windows ben hardenizzata e gestita da una
persona che sa il fatto suo può essere una preda tutt'altro che banale.
Post by Norbert il COBOLdo
Per cui, ripeto: nessun senso di "sicurezza assoluta" e cervello acceso.
E leggere, studiare, informarsi. Come stai facendo, mi sembra
Quoto, appoggio e spingo con vigore :-)
Post by Norbert il COBOLdo
Post by Camaleonte
Io provai comunque ad installare clamav, ed a farlo girare anche...
quando provai ad aggiornare le definizioni però, mi chiese di farlo da
root. Ma da ubunto come si entra da root? utente:root e password? chi
mai l'ha settata?
Come ti hanno già detto, questo è un piccolo artificio di Ubuntu. Ogni
volta che devi eseguire un comando con i privilegi di root ti è chiesto di
usare l'utility "sudo". In questo modo nessuno ha mai bisogno di conoscere
la password di root (*), che può quindi essere configuratas in modo
particolarmente ermetico (ad esempio una lunga stringa di caratteri
casuali), molto difficile da crackare.

Personalmente, pur usando sudo intensivamente, preferisco l'approccio più
tradizionale: IO scelgo per root una password complessa e sempre IO mi
curo di conservarla, magari in busta chiusa in un armadio blindato.
Ubuntu, nel suo approccio distribuzione-facile-per-bambini-scemi, si
prende cura del problema della gestione della password di root al posto
tuo, scegliendo per te una soluzione. Buona, ci mancherebbe altro, ma non
l'ho scelta io e questo non mi piace, perchè se voglio un sistema che
prenda decisioni al posto mio mi installo Windows o MacOSX...
Ma questa, ovviamente, è solo la mia discutibilissima opinione.
Post by Norbert il COBOLdo
Sostanzialmente si. Io ho installato clamav per poter controllare le due
o tre chiavi usb "promiscue" che ho; quelle chiavi che uso solo per
trasportare file tra pc (spesso windows) per evitare di passare, tramite
chiavetta, dei virus
Concordo.
D'accordo che non mi posso infettare, ma non per questo voglio diventare
portatore sano di tutte le schifezze del web, fungendo poi da untore per
amici, colleghi o peggio ancora clienti :-)

Personalmente, quindi, ho installato clamav (con l'interfaccia klamav), lo
mantengo aggiornato e ogni qualche giorno faccio una scansione completa
della partizione dei dati del porCatile aziendale e dei pc di casa. Già
che ci sono, ho installato anche chkrootkit, che male non fa.
Poi, come già detto, il rimedio migliore resta sempre quello di chiudere i
servizi non necessari e stare sempre in campana ogni volta che vado in
internet o apro una mail.


Bud
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Rama
2009-02-15 18:47:35 UTC
Permalink
Post by Norbert il COBOLdo
Visto che, in ubuntu, si è soliti "fare le cose come utente normale"
solo per non confondere i principianti: questo vale per tutte le distro;

r
--
l'unica legge elettorale che funzionerebbe in Italia è quella che
prevede uno sbarramento al 70% di QI

Ramapage, Baudelaire, Pentangle: http://umpf.net/
Camaleonte
2009-02-15 19:52:12 UTC
Permalink
Post by Norbert il COBOLdo
Post by Camaleonte
Provenendo da windows, dò per scontato che occorra un antivirus, ma
per Linux leggo sempre che non ce n'è bisogno. La domanda: ma esiste
un virus che manda in crash Linux? esiste sebbene in modo remoto
questa possibilità?
Si/no/dipende
?
Post by Norbert il COBOLdo
Mi spiego un po' meglio. Esistono i rootkit (nati, se ho ben capito in
ambito unix e poi passati anche a windows).
ah... :-)
Post by Norbert il COBOLdo
Visto che, in ubuntu, si è soliti "fare le cose come utente normale"
(vedi sotto), il "virus" che riuscisse a entrare avrebbe solo il potere
dell'utente. "Solo" relativo. Perché se un maleware/virus/quelcheé
cancellasse i dati della home, potrebbe fare danni ingenti (non a me
personalmente - che backuppo)
giusto per presentarmi, io sono... io sono io sono dicono tutti così, si
faccia annunziare, esca fuori e si faccia annunziare (dal film di Totò)

dicevo, io sono un quasi maniaco paranoico della sicurezza, anche perché
mi sto rendendo conto, che la maggior parte del lavoro che espleto in
ufficio, lo dedico a formattare pc windows, a installare antivirus e
raccomandare precauzioni ai miei colleghi. Se riuscissi a convertire,
sono ottimista, anche solo il 20% delle macchine presenti, potrei
dedicarmi un pò di più agli applicativi che non al S.O.

Ecco la vera ragione del mio amore a priva vista con Linux.
Post by Norbert il COBOLdo
Mi spiego: se un furfante dicesse a un niubbo poco accorto "caro niubbo,
esegui questo script pr risolvere il tuo problema con linux" e lo script
fosse un bel rm (con altre opzioni), il niubbo si troverebbe cn la /home
rasa al suolo.
E nessun antivirus, credo, potrebbe fare alcunché
Per cui, a mio avviso, più che un antivirus conviene tenere il cervello
ben sveglio e accettare programmi o script solo da fonti reputate sicure.
Può far danni anche il falso senso di sicurezza: "Che mi frega, c'ho
linux che è immune".
E' capitato e sicuramente capiterà che si scoprano gravi falle di
sicurezza in un programma di uso comune (chi ha detto ssh?) - e un
programma legittimo mal configurato *può* essere molto pericoloso
Per cui, ripeto: nessun senso di "sicurezza assoluta" e cervello acceso.
E leggere, studiare, informarsi. Come stai facendo, mi sembra
come dicevo, si tratta anche del cervello di altri, ma anche del mio,
che incautamente, ha lasciato mia nipote di 17 anni con winVista e
Messenger da sola, e si è ritrovato con un worm fetente, che ho ripulito
con Search & Destroy, dopo averlo ripassato ben 2 volte, poi altre 4
almeno per essere sicuri. I tool di rimozione malware per windows
prolificano, ma sembra il cane che si morde la coda. Cioè ci vorrebbe
per ogni computer un assistente di sistema, che tiene aggiornato e
pulito il computer. Improponibile per l'attuale situazione politica ;-)
Post by Norbert il COBOLdo
Dipende dalle distribuzioni. Su Ubuntu quando si deve usare un comando
come amministratore si usa precederlo con "sudo" [esegui come super
utente - do as su] come nel caso del comando sudo aptitude update
Il sistema ti chiederà allora la password - la tua, non quella di root,
perché in fase di istallazione di Ubuntu, il primo utente creato è
automaticamente inserito nella tabella dei sudoers, coloro che possono
usare "sudo"
capito, io poi sono andato in gestione utenti ed ho cambiato la paswword
di root, ma la cosa che ho notato, tra i privilegi, come root non erano
tutti spuntati, ho spuntato tutti i miei e quelli di root, tanto ho
capito che per le operazioni pericolose richiede la password. Cosa
strana, quando ho tentato di cambiare quella di utente di accesso
grafico, cioè l'unico utente oltre root, non accettava password con meno
di 6 caratter, anche se io attualmente ne ho una da 1 carattere, boh!
Post by Norbert il COBOLdo
Post by Camaleonte
Che forse l'antivirus serva qualora linux faccia da server per client
windows?
Sostanzialmente si. Io ho installato clamav per poter controllare le due
o tre chiavi usb "promiscue" che ho; quelle chiavi che uso solo per
trasportare file tra pc (spesso windows) per evitare di passare, tramite
chiavetta, dei virus
D aterminale, prova a digitare man sudo - ti si aprirà la pagina del
manuale di sudo.
man sudo, ok traduzione uomo che per imparare deve sudare :-)
a parte gli scherzi, grazie per la tua gentilezza, in linea con la filosofia
Post by Norbert il COBOLdo
HTH
Buona domenica
Eh, anche a te... ciao
Norbert
2009-02-20 16:09:54 UTC
Permalink
Post by Camaleonte
dicevo, io sono un quasi maniaco paranoico della sicurezza, anche perché
mi sto rendendo conto, che la maggior parte del lavoro che espleto in
ufficio, lo dedico a formattare pc windows, a installare antivirus e
raccomandare precauzioni ai miei colleghi. Se riuscissi a convertire,
sono ottimista, anche solo il 20% delle macchine presenti, potrei
dedicarmi un pò di più agli applicativi che non al S.O.
Ecco la vera ragione del mio amore a priva vista con Linux.
*Forse* faresti prima a chiedere "ai capi" il permesso di installare le
macchine windows ai colleghi con un utente amministratore (tu) e utenti
con pochi privilegi (loro).

Nota Bene: Di windows in ambito lavorativo so nulla - winxp lo usavo a
casa fino a 3 anni fa, ma facevo tutto come utente "amministratore". Per
cui non so quali reali limitazioni abbia tale scelta per gli utenti.
Post by Camaleonte
grazie per la tua gentilezza, in linea con la filosofia
Grazie ai newsgroup molto ho imparato. Trovo giusto, se ne ho la capacità
e il tempo, rispondere a chi pone quesiti

Ciao
--
Norbert the COBOLd (www.mandos.it) - Registered Linux user #464864
And even now part of e flies
over Dresden at angel 1 5
(Pink Floyd)
Camaleonte
2009-02-21 22:38:12 UTC
Permalink
Post by Norbert
*Forse* faresti prima a chiedere "ai capi" il permesso di installare le
macchine windows ai colleghi con un utente amministratore (tu) e utenti
con pochi privilegi (loro).
è già così, win 2000 da user inizio a mettere power user, tanto i worm
non fanno differenze. Winxp utenti limitati, ma i problemi con i virus
acchiappati da pennette che poco prima erano sui pc di casa, non si
risolvono *solo* con i privilegi utenti :-( magari :-)

cut
Post by Norbert
Trovo giusto, se ne ho la capacità
e il tempo, rispondere a chi pone quesiti
questa è una buona notizia ;-)

Continua a leggere su narkive:
Loading...