Discussione:
Quale file system per pendrive?
(troppo vecchio per rispondere)
Anony Mous
2021-09-10 09:21:22 UTC
Permalink
Voglio utilizzare una pendrive esclusivamente su Linux per conservare
dati, mp3 e film.
Quale FS mi consigliate? Pro e contro dei vari FS?
Grazie.
Franco Di Melo Innestato
2021-09-10 10:06:50 UTC
Permalink
Post by Anony Mous
Voglio utilizzare una pendrive esclusivamente su Linux per conservare
dati, mp3 e film.
Quale FS mi consigliate? Pro e contro dei vari FS?
Gli unici che mi è riuscito di fare e che quindi sono agevolmente
fattibili.. Ubuntu, Mint, con UNetbootin.

Un sogno irrealizzato, provato più volte, è installare più sistemi in
una stessa chiavetta.
Franco Di Melo Innestato
2021-09-10 21:29:01 UTC
Permalink
Scusate, avevo capito male la domanda.

Di solito uso Fat32, altre volte mi ha funzionato meglio Ext4. Anche se
spesso leggo consigliare Ext3.
Guglielmo
2021-09-10 10:17:50 UTC
Permalink
Post by Anony Mous
Voglio utilizzare una pendrive esclusivamente su Linux per conservare
dati, mp3 e film.
Quale FS mi consigliate? Pro e contro dei vari FS?
Grazie.
Ext4 se è solo per Linux, exFat se devi interagire con macchine con
Windows o MacOS.
Enrico Bianchi
2021-09-10 10:59:35 UTC
Permalink
Post by Anony Mous
Voglio utilizzare una pendrive esclusivamente su Linux per conservare
dati, mp3 e film.
Usa exFAT. Non importa che dici di usarla solo su Linux, prima o poi ti capiterà
di usarla anche su un altro OS

Enrico
WinterMute
2021-09-10 11:26:51 UTC
Permalink
il Fri, 10 Sep 2021 09:21:22 -0000 (UTC)
"Anony Mous" <opovaxa-***@yopmail.com.invalid> ha scritto:

| Voglio utilizzare una pendrive esclusivamente su Linux per conservare
| dati, mp3 e film.
| Quale FS mi consigliate? Pro e contro dei vari FS?
| Grazie.

buon pomeriggio,

per quanto mi riguarda quoto quanto detto da Enrico Bianchi.
anche se userai esclusivamente la pendrive con distribuzioni gnu/linux potrebbe
sempre capitare la necessità di utilizzare il dispositivo con un sistema windows.

in tal caso ExFat è la scelta migliore.

p.s.: riguardo la questione dei pro e contro dei vari FS il discorso si fa lungo (e
anche complesso per certi versi).
trattandosi di una pendrive imho non mi porrei il problema comunque se vuoi
in ogni caso maggiori info ci sono online varie risorse e comparazioni tra i
principali file system.
ti conviene quindi partire da una ricerca online ed eventualmente approfondire.

saluti.

***
◈ [WinterMute] @ [debian «-» bookworm | testing] ◈
***
WinterMute
2021-09-10 11:50:37 UTC
Permalink
il Fri, 10 Sep 2021 13:26:51 +0200
WinterMute <***@cryptolab.nOt> ha scritto:

| [...]
|
| se vuoi in ogni caso maggiori info ci sono online varie risorse e comparazioni tra
| i principali file system.
| ti conviene quindi partire da una ricerca online ed eventualmente approfondire.


p.s.: riguardo la parte quotata, a titolo di esempio, potresti partire da questa [1]
pagina di wikipedia che mette a confronto le caratteristiche principali di, credo,
tutti i file system che sono (o sono stati) disponibili.

una volta che ti sei fatto un'idea generale sulle principali differenze dei FS
che ti interessano puoi cercare, volendo, informazioni più mirate e approfondire.

[1] https://en.wikipedia.org/wiki/Comparison_of_file_systems

saluti.

***
◈ [WinterMute] @ [debian «-» bookworm | testing] ◈
***
Yoda
2021-09-10 12:39:35 UTC
Permalink
Post by WinterMute
il Fri, 10 Sep 2021 09:21:22 -0000 (UTC)
Post by Anony Mous
Voglio utilizzare una pendrive esclusivamente su Linux per conservare
dati, mp3 e film.
Quale FS mi consigliate? Pro e contro dei vari FS?
Grazie.
buon pomeriggio,
per quanto mi riguarda quoto quanto detto da Enrico Bianchi.
Quoto anch'io, pero' vorrei far presente che puo' essere comodo o
essenziale aver salve le permission su ogni file e directory.
Per questo io in una pendrive ho preferito l'ext2 (e' l'ext4 senza
journal) ciao
--
Yoda
WinterMute
2021-09-10 12:48:47 UTC
Permalink
il Fri, 10 Sep 2021 12:39:35 -0000 (UTC)
Yoda <***@pippo.invalid> ha scritto:

| Quoto anch'io, pero' vorrei far presente che puo' essere comodo o
| essenziale aver salve le permission su ogni file e directory.
| Per questo io in una pendrive ho preferito l'ext2 (e' l'ext4 senza
| journal) ciao

buon pomeriggio,

riguardo il punto su cui poni l'attenzione hai indubbiamente ragione difatti ExFAT
non supporta lo standard posix dei permessi dei files.
per avere questa importante [*] feature ricorrere ad EXT (senza la funzione di
journal naturalmente) è con ogni probabilità la scelta migliore.

[*] visto che l'autore della discussione ha precisato che la pendrive in oggetto
verrà usata esclusivamente con distribuzioni linux suppongo che la caratteristica
del file system che hai menzionato sia, per l'appunto, importante.

saluti.

***
◈ [WinterMute] @ [debian «-» bookworm | testing] ◈
***
WinterMute
2021-09-10 13:48:53 UTC
Permalink
il Fri, 10 Sep 2021 14:48:47 +0200
WinterMute <***@cryptolab.nOt> ha scritto:

| [...]
|
| visto che l'autore della discussione ha precisato che la pendrive in oggetto verrà
| usata esclusivamente con distribuzioni linux suppongo che la caratteristica del
| file system che hai menzionato sia, per l'appunto, importante.

p.s.: riguardo il punto quotato aggiungo anche che, sempre se la memoria non
m'inganna, exFAT non supporta nemmeno la creazione/gestione dei link [*] (hard e
soft).
sarebbe questa un'ulteriore caratteristica che potrebbe far propendere l'autore
della discussione a scegliere un file system alternativo ad exFAT.

[*] c'è da ammettere tuttavia che questa mancanza in funzione del fatto che si
tratta di una pendrive potrebbe essere meno rilevante (imho) rispetto
all'impossibilità di gestire i permessi dei files.

saluti.

***
◈ [WinterMute] @ [debian «-» bookworm | testing] ◈
***
Enrico Bianchi
2021-09-11 09:51:24 UTC
Permalink
Post by Yoda
Per questo io in una pendrive ho preferito l'ext2 (e' l'ext4 senza
journal) ciao
Ext2 non è "ext4 senza journal", ci sono parecchie differenze tra le due
versioni del file system, anche se per ext4 è possibile essere retrocompatibile
(a latere, è possibile avere ext4 senza journal, man tune2fs per vedere come
fare)

Enrico
WinterMute
2021-09-11 20:17:31 UTC
Permalink
il Sat, 11 Sep 2021 20:07:54 -0000 (UTC)
Yoda <***@pippo.invalid> ha scritto:

| [...]
|
| Pero' non lo trovo il modo d'installare l'ext4 senza il journal,
| mella manpagina di tune2fs c'e' solo per l'ext3. Idem in quella
| di mkfs.ext4 (cie' mke2fs e anzi: anche mke2fs.conf) ciao e un
| bel grazie se puoi darmi la riga di comando

ci sono online varie risorse [1] - [2] - [3] che dovrebbero esserti d'aiuto in tal
senso.

[1]
https://unix.stackexchange.com/questions/40688/disabling-journal-vs-data-writeback-in-ext4-file-system

[2] https://www.quora.com/Ext4-Is-it-possible-to-use-ext4fs-without-journal

[3] https://foxutech.com/how-to-disable-enable-journaling/

saluti.

***
◈ [WinterMute] @ [debian «-» bookworm | testing] ◈
***
Anony Mous
2021-09-12 14:54:31 UTC
Permalink
Post by Yoda
Quoto anch'io, pero' vorrei far presente che puo' essere comodo o
essenziale aver salve le permission su ogni file e directory.
Per questo io in una pendrive ho preferito l'ext2 (e' l'ext4 senza
journal) ciao
"In soldoni" perché non avere il Journal su una pendrive?
zf
2021-09-13 16:16:08 UTC
Permalink
Post by Anony Mous
"In soldoni" perché non avere il Journal su una pendrive?
Perché il journaling aumenta il numero di scritture e ne accorcia la
vita, e l'unmount è più lento.
Alessandro Selli
2021-09-13 21:33:59 UTC
Permalink
"In soldoni" perché non avere il Journal su una pendrive?
Perché il journaling aumenta il numero di scritture e ne accorcia la
vita, e l'unmount Ú più lento.
Il journal associa dei metadati alle scritture effettuate, e quindi non
aumenta di per se il numero delle scritture. Potrebbe aumentare le
scritture su singole celle in assenza di wear-levelling e nel caso che i
blocchi dei dati e dei metadati non risiedano nella stessa cella del
journal. In ogni caso: se una penna USB Ú usata molto di più in lettura
che in scrittura, l'impatto sarà minimo.
Questo Ú infatti il mio caso: le penne USB non le uso regolarmente
montate con processi che ci effettuano frequentemente scritture. Le
inserisco, le monto e ne aggiorno i contenuti a fine della sessione di
lavoro, quando ho dati da trasferire o da conservare separatamente.

Ho usato per una decina di anni una penna USB da 16GB, 1GB formattato
come vfat e 15GB come ext4. Prima ha iniziato a dare errori la
partizione vfat, un anno dopo la penna Ú completamente morta. Direi
quindi che non sia stato il FS ext4 ad ucciderla.

Sul fatto che possa effettuare più scritture sugli stessi settori ci
sono dei punti da tenere conto.

Il journal su un FS ext4 si può disabilitare, beneficiando degli altri
suoi pregi senza incorrere i rischi dell'usura che potrebbe causare il
journal. Questo però espone a maggiori rischi di perdita dati per, ad
es., un'estrazione dell'unità prima di un sync o nell'umount, o una
perdita di corrente o l'uso di un cavetto USB difettoso.

La rinuncia al journal quindi deve essere considerata in questo modo:

1) Ú più importante prolungare al massimo la vita operativa della penna USB?
2) Oppure Ú più importante salvaguardare nel migliore dei modi
l'integrità dei dati che ci sono salvati?

Deve quindi essere considerato l'uso che si farà della penna USB per
capire quale dei due punti sia da prediligere.

Se sei il felice possessore di una penna USB non da quattro soldi che
supporta quindi il wear levelling allora non avere dubbi: ext4 con
journal Ú la scelta dalle migliori prestazioni e maggiore protezione dei
dati tra i filesystem classici, senza rischiare di bruciare rapidamentre
i blocchi dove risiede il journal. Il wear levelling so che Ú supportato
da alcune chiavi USB SanDisk e Extreme da 64GB in poi e da alcuni
prodotti Delkin.

Potresti altrimenti prendere in considerazione il F2FS, un filesystem
progettato da Samsung e parte del codice mainline di Linux. L'unico
difetto che ho riscontrato nei miei anni di uso su una penna USB da 64GB
Ú che il controllo di integrità fatto con fsck.f2fs Ú *molto* più lento
di quello di un simile FS con ext4.


Ciao,


Alessandro
rootkit
2021-09-11 07:34:33 UTC
Permalink
Post by Anony Mous
Voglio utilizzare una pendrive esclusivamente su Linux per conservare
dati, mp3 e film.
Quale FS mi consigliate? Pro e contro dei vari FS?
Grazie.
io sconsiglio un pendrive per "conservare".
detto questo, su un pendrive l'unico fs che ha senso utilizzare è exfat.
a parte la portabilità, ma per l'uso tipico di un pendrive un file system
journaled ha poco senso.
Anony Mous
2021-09-12 14:55:17 UTC
Permalink
Post by rootkit
io sconsiglio un pendrive per "conservare".
detto questo, su un pendrive l'unico fs che ha senso utilizzare è exfat.
a parte la portabilità, ma per l'uso tipico di un pendrive un file system
journaled ha poco senso.
Perché?
rootkit
2021-09-12 18:11:06 UTC
Permalink
Post by Anony Mous
Post by rootkit
io sconsiglio un pendrive per "conservare".
detto questo, su un pendrive l'unico fs che ha senso utilizzare è
exfat. a parte la portabilità, ma per l'uso tipico di un pendrive un
file system journaled ha poco senso.
Perché?
perché il journal è utile dove hai dischi inline con processi che leggono
e scrivono con continuità e quindi rischiano concretamente scritture non
coerenti in caso di caduta di alimentazione. i pendrive si usano
tipicamente per copiarci sopra roba e poi si smontano.
Enrico Bianchi
2021-09-13 18:44:37 UTC
Permalink
Post by rootkit
perché il journal è utile dove hai dischi inline con processi che leggono
e scrivono con continuità e quindi rischiano concretamente scritture non
coerenti in caso di caduta di alimentazione.
Non solo. Il journal richiede ulteriori scritture che tendono a consumare una
penna USB, che ha una memoria a ciclo finito

Enrico
Guglielmo
2021-09-14 07:46:52 UTC
Permalink
Post by Enrico Bianchi
Non solo. Il journal richiede ulteriori scritture che tendono a consumare una
penna USB, che ha una memoria a ciclo finito
Le ulteriori scritture sono minime, ancor più se si considera lo
scenario in oggetto: "per conservare dati, mp3 e film.". Non stiamo
discutendo di uno scenario che prevede un database o un volume che
contiene un sistema operativo, quindi continue e ripetute scritture.

Ed in questo scenario rinunciare al journaling per un tutto da
dimostrare maggiore consumo delle memorie mi sembra errato, la corrente
può andar via anche quando si sta scrivendo su USB così come può
succedere che per qualche ragione la chiavetta venga estratta prima
della conclusione delle scritture e senza regolare umount o per
qualsiasi altra ragione la scrittura non vada a buon fine.

Il journaling può essere utile anche su chiavetta USB IMHO, non ha senso
rinunciarvi per teorici svantaggi che anche esistessero sarebbero
compensati dai vantaggi.

Ripeto IMHO.
rootkit
2021-09-14 08:55:35 UTC
Permalink
Post by Guglielmo
Post by Enrico Bianchi
Non solo. Il journal richiede ulteriori scritture che tendono a
consumare una penna USB, che ha una memoria a ciclo finito
Le ulteriori scritture sono minime, ancor più se si considera lo
scenario in oggetto: "per conservare dati, mp3 e film.". Non stiamo
discutendo di uno scenario che prevede un database o un volume che
contiene un sistema operativo, quindi continue e ripetute scritture.
quindi torniamo al mio discorso che il journaling è inutile, in questo
scenario (che è un po' quello tipico di una chiavetta).
Enrico Bianchi
2021-09-14 16:47:13 UTC
Permalink
potrai
decidere di salvare un file sulla chiavetta USB e per qualsiasi
ragione tirare via la chiavetta senza regolare umount o nel frattempo va
via la luce col filesysten che resta in stato per così dire
"inconsistente".
Diciamo che per questo motivo sarebbe meglio montare le chiavette USB con sync.
Sicuramente ci si perde in performance, ma almeno se ne guadagna in sicurezza

Enrico
rootkit
2021-09-14 21:48:35 UTC
Permalink
Post by rootkit
quindi torniamo al mio discorso che il journaling è inutile, in questo
scenario (che è un po' quello tipico di una chiavetta).
No, può essere utile, non lo sai cosa potrà succedere in futuro, potrai
decidere di salvare un file sulla chiavetta USB e per qualsiasi
ragione tirare via la chiavetta senza regolare umount o nel frattempo va
via la luce col filesysten che resta in stato per così dire
"inconsistente". Ecco che il journaling può venirti in aiuto.
Non ha senso IMHO rinunziare a funzionalità di protezione se non ci sono
motivi seri per farlo.
considera che se stai copiando un file e per qualsiasi motivo interrompi
la scrittura non è il journaling che ti salva. quel file sarà comunque
copiato parzialmente quindi corrotto, journal o non journal.

il journal ti salva nelle operazioni atomiche e ti garantisce che lo
siano, ma la copia di un file non è atomica. diverso il discorso se sta
scrivendo sull'indice directory (creare un file, spostarlo, cancellarlo)
perché in quel caso una scrittura parziale vuol dire sputtanare la
directory stessa.

considera anche che le memorie flash non gradiscono le interruzioni
brutali di alimentazione mentre scrivono. ok le marche migliori sono
protette ma c'è comunque un rischio di danneggiarle fisicamente.
Continua a leggere su narkive:
Loading...